Bunny Wailer: l’ex collaboratore di Bob Marley ricoverato

Bunny Wailer, membro dei Wailers di Bob Marley, è stato ricoverato in ospedale: non si hanno notizie certe sulle sue condizioni.

Ricoverato in ospedale il musicista reggae Bunny Wailer, classe 1947, già membro dei Wailers di Bob Marley. L’artista si trova a Fort Lauderdale, in Florida, e a causa del problema di salute ha dovuto annullare un concerto previsto proprio nella cittadina della Florida venerdì scorso, nella sala Culture Room. Questa è la notizia riportata dal quotidiano locale Sun Sentinel, che dà seguito a quanto accaduto senza però dare altre informazioni su quale sia lo stato di salute di Bunny Wailer.

Annullato il concerto: spettatori avvisati la sera stessa

Oltretutto si è trattato di qualcosa di improvviso (non si può parlare di malore perché non si hanno notizie certe al riguardo), tanto che in Florida erano le 22.30 quando i 200 spettatori che fino a quel momento lo avevano atteso sono stati informati del fatto che il musicista – questo è stato detto loro –
era ricoverato in ospedale per esami medici e quindi impossibilitato ad andare in scena quella stessa sera.

Un personaggio di spicco ma soprattutto storico membro, come detto, della band di Bob Marley negli anni Settanta, i Wailers. Di quella band faceva parte, oltre a Bob Marley e Bunny Wailer, anche Peter Tosh. E anche trascinati da Bob Marley, i due ebbero un grande successo.

Trenta dischi e tre Grammy: la carriera del musicista reggae

Bunny Wailer ha poi proseguito da solista dopo l’esperienza con il gruppo, pubblicando 30 dischi da solista. In carriera ha vinto tre Grammy per il miglior album reggae: attualmente, prima del ricovero in ospedale, era in tour da aprile negli Stati Uniti. In totale erano 15 le tappe previste: da San Francisco fino ad Atlanta, in Georgia, dove senza lo stop forzato in Florida si sarebbe conclusa la tournée.

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 09-05-2016

Ivana Crocifisso