Britney Spears: falso tweet sulla sua morte scatena il panico

Britney Spears è stata vittima di un brutto episodio di hackeraggio su Twitter: si era diffusa la notizia della sua morte.

Quando la notizia è apparsa su internet, attraverso un tweet, sul web si è scatenato il panico più completo:

“Britney Spears è morta in un incidente. Aggiornamenti a breve”

La notizia sembrava autentica, anche perché era stata tweettata dalla Sony Music Global: i fan si sono allarmati, così come qualche illustre nome della musica. Ma la notizia, evidentemente, era fasulla. Si è trattato di un fake, nulla di più.

Hacker su Twitter

A lanciare l’allarme, poi subito rientrato con la smentita ufficiale da parte del manager della cantante, Adam Leber, potrebbe essere stato un hacker. Il manager della Spears ha dichiarato alla CNN:

“È colpa degli hacker. Presumo il loro account sia stato hackerato, Britney sta bene”.

Nella trappola dell’hacker era caduto persino il fresco premio Nobel Bob Dylan, ma anche l’autorevole sito web TMZ.

Annus Horribilis

La falsa notizia della morte della popstar di “One more time” è arrivata, tra l’altro, in un momento particolarmente delicato. Difatti è notizia recente la tragica scomparsa di George Michael, avvenuta per un infarto che lo ha colpito nel giorno di Natale.

Si tratta di un anno particolarmente funesto per i personaggi del mondo della musica. A lasciarci, all’inizio dell’anno, è stato per primo David Bowie, a cui sono seguiti poi Prince, il grande Leonard Cohen e l’icona Pop George Michael. La stessa Spears ha ricordato, con uno status su Facebook, l’artista di “Last Christmas, descrivendolo come un cantautore di grande talento e un meraviglioso performer che ha fatto molte cose meravigliose per la comunità LGBTQ.

Rimani sempre aggiornato sul mondo della musica, lascia la tua email qui sotto:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 27-12-2016

Caterina Saracino