Ristoranti per dare un pasto caldo a chi è indigente e senza una casa: questa la splendida iniziativa di Jon Bon Jovi.

Ha un cuore davvero grande Jon Bon Jovi: il cantante, infatti, ha realizzato diversi ristoranti per dare un pasto caldo ai più poveri e ai senzatetto che soffrono, ogni giorno, la fame.

Determinato a fare la differenza, l’artista ha inoltre contribuito a mettere a disposizione più di 500 case a prezzi accessibili in dieci Stati a coloro che ne hanno bisogno attraverso la sua fondazione. Il rocker – oltre ad essere un’icona della musica mondiale – è anche un vero filantropo, attento alle esigenze dei meno fortunati.

Bon Jovi: ristoranti gratis per poveri e senza tetto

Jon Bon Jovi è più di un semplice musicista, è un filantropo che ha ampiamente contribuito alla valorizzazione dell’umanità. Aiuta, infatti, la comunità che lo ha aiutato a raggiungere la fama internazionale.

Il cantante di Livin ‘On A Prayer e sua moglie Dorothea Hurley hanno aperto tre ristoranti solidali, in modo che le persone possano avere cibo senza doversi preoccupare delle spese.

Il primo è stato il JBJ Soul Kitchen aperto otto anni fa a Red Bank, nel New Jersey. Un negozio di riparazioni auto è stato trasformato in un ristorante che è aperto a chiunque abbia fame, ma non può permettersi un buon pasto caldo.

Ecco una foto:

Al JBJ Soul Kitchen, tuttavia, non ci sono prezzi nel menu. Ai commensali viene chiesto di pagare una donazione di $20 che copre il loro pasto e anche quello di qualcun altro.

E se non puoi donare soldi, puoi donare un servizio, come lavare i piatti, in cambio della tua cena.

Cinque anni dopo, nel 2016, Bon Jovi e Dorothea hanno aperto il loro secondo ristorante comunitario, Soul Kitchen, a Toms River, nel New Jersey.

Billboard ha riferito che il cantante ha parlato con gli ospiti in una conferenza stampa dicendo che “Questa posizione è ancora più grande, avremo un impatto ancora maggiore sulla comunità del fiume Toms. La nostra missione è sempre stata quella di influenzare il cambiamento positivo e affrontare i problemi della fame e dei senzatetto“.

Bon Jovi, un terzo ristorante per la comunità

La fame non sembra ciò che la tua mente potrebbe immaginare“, ha detto Dorothea Hurley su CBS, “Sono le persone nella tua chiesa. Sono i bambini che vanno a scuola con i tuoi figli“.

E ora, la coppia ha annunciato i piani per il loro prossimo JBJ Soul Kitchen, al campus di Newark della Rutgers University. Bon Jovi ha dichiarato alla CBS: “Abbiamo bisogno che voi ragazzi diffondiate il messaggio perché possiamo fornire ottimo cibo, ma a meno che i bambini non vengano a mangiare, abbiamo fallito“.

Secondo il sito web della fondazione, le cucine Soul JBJ hanno offerto finora un totale di 105.893 pasti, di cui solo il 54% è stato pagato con donazioni.

Tuttavia, il cantante americano si assicura che a coloro che arrivano al ristorante venga servito cibo di alta qualità. Un’iniziativa che sarebbe bello venisse presa da esempio da tante altre persone che avrebbero la possibilità di fare del bene e condividere una piccola parte della propria fortuna…

Bon Jovi
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/BonJovi

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/BonJovi

TAG:
bon jovi Jon Bon Jovi people

ultimo aggiornamento: 04-12-2019


Achille Lauro bacia Boss Doms: “Ti amo cuoricino”

Fedez, la sua salute in bilico: ecco cosa rischia il rapper