Bianca Atzei è ancora ricoverata in ospedale per una polmonite: ora sta molto meglio, ma la cantante resta in osservazione.

Il peggio è passato, ma la paura è stata grande. Bianca Atzei è ancora ricoverata in ospedale a causa delle conseguenze di una brutta polmonite, arrivata a colpirla proprio nel corso del nono mese di gravidanza, a pochi giorni dalla nascita del suo attesissimo Noa Alexander. Ora sta molto meglio, ma non nasconde la preoccupazione. “Ho passato giorni complicati, ho rischiato di dover partorire prima“, ha confessato l’artista milanese attraverso i social, desiderosa di aggiornare in prima persona i fan dopo momenti così complicati.

Come sta Bianca Atzei?

Se in un primo momento ad aggiornare i fan era stato il suo compagno, Stefano Corti, stavolta è stata la stessa Bianca a metterci la faccia e la voce. Attraverso alcune storie su Instagram ha infatti deciso di svelare le sue attuali condizioni, e di ringraziare ovviamente tutti per il calore e l’affetto che le hanno riservato in questi giorni così duri da vivere.

Bianca Atzei
Bianca Atzei

Ho rischiato di dover partorire e fare le trasfusioni“, ha raccontato Bianca, visibilmente provata: “Sono stata fortunata nelle mani di grandi dottori che, oltre ad aver usato la loro professionalità, hanno messo il cuore. Hanno curato subito l’infezione e dopo qualche giorno si è ristabilito tutto“. Insomma, il peggio è ormai alle spalle e l’artista si proietta già verso il parto: “Non vedo l’ora di tenere in braccio Noa Alexander e sono sicura che passerà tutta questa paura che ho provato“.

Di seguito la sua foto nelle storie Instagram:

Le condizioni di Bianca, ancora ricoverata

Nonostante la paura, almeno quella grande, sia ormai alle spalle, l’artista ha comunque sottolineato di essere ancora ricoverata alla Clinica Mangiagalli di Milano. La 35enne sta infatti ancora lottando con le conseguenze della brutta polmonite che l’ha colpita negli scorsi giorni.

Leggi anche
LDA preoccupa i fan: ricoverato in ospedale, il cantante annulla un concerto

Per quanto riguarda il nascituro, ha comunque tenuto a tranquillizzare tutti: “Il mio bimbo è sempre stato monitorato. Il suo cuoricino, come vedete anche adesso, è qui dentro la mia panciona protetto“. Non ci saranno dunque ulteriori problemi per quanto riguarda il parto, ormai atteso a giorni. Non resta che augurarle pronta guarigione, in attesa di poter ricevere ulteriori buone notizie!

Riproduzione riservata © 2023 - NM

ultimo aggiornamento: 23-12-2022


Musica italiana in lutto: è morto un ex Litfiba e Matia Bazar

Pino Daniele, parla la moglie Fabiola: “Ho saputo della sua morte nel modo più traumatico”