Beyoncé è itlaiana e satanista: le accuse di un politico americano

“Beyoncé è italiana e satanista”: l’incredibile accusa di un politico americano

Beyoncé italiana e satanista: un politico americano accusa la cantante dando peso a una bizzarra teoria che circola sul web.

Beyoncé è italiana e adora Satana! No, non stiamo parlando di un’incredibile notizia, una rivelazione sconvolgente, bensì delle bizzarre accuse mosse da un politico americano su Twitter alla nota popstar di Crazy in Love.

Raccogliendo a piene mani una teoria che da anni circola sul web e in alcuni ambienti complottisti, K. W. Miller, candidato indipendente presso il diciottesimo distretto congressuale della Florida, ha puntato il dito contro Beyoncé, sollevando un polverone mediatico che forse non aveva previsto.

Beyoncé è italiana: l’accusa di un politico americano

Dialogando su Twitter con alcuni follower, il 54enne politico ha dichiarato convintamente che Beyoncé non è afroamericana, ma sta fingendo da anni per avere esposizione sui media. In realtà il suo nome è Ann Marie Lastrassi, ed è di origini italiane. Spiega Miller: “È parte del programma di George Soros e del deep state per promuovere il movimento Black Lives Matter. Beyoncé, sei stata avvisata“.

Beyoncé
Beyoncé

Continuando su questo tema, nei suoi quindici minuti di celebrità Miller ha dichiarato che la canzone Formation della popstar ‘italiana’ sarebbe in verità un messaggio in codice per i globalisti. Ma c’è di più: la Knowles sarebbe anche un’adoratrice di Satana

Beyoncé è satanista?

Parlando di Formation, l’uomo ha aggiunto: “Nella canzone ammette chiaramente la sua natura demoniaca e di aver lavorato nelle congregazioni sataniste in Alabama e Louisiana“.

Insomma, le accuse sono molte, gravi e piuttosto difficili da credere. Tra l’altro, come osservato dal sito Florida Politics, Miller già in passato aveva mosso accuse simili alla moglie di Jay-Z, descrivendola come un agente marxista, e aveva invece accusato Patti LaBelle di essere un burattino degli Illuminati globalisti.

Questi i tweet del politico americano, che ha fatto discutere (e sorridere) l’intero paese:

ultimo aggiornamento: 09-07-2020