Alessandro Di Battista ha partecipato ai provini per Amici di Maria De Filippi: la confessione del politico.

Dall’agone politico alle sfide per un banco ad Amici di Maria De Filippi. Una delle sliding door nella vita di Alessandro Di Battista è stato, incredibilmente, un provino tentato, alcuni anni fa, proprio per entrare nel famoso talent. Chi lo avrebbe mai detto. L’ex esponente del Movimento 5 stelle, integerrimo all’apparenza, nasconde un passato da potenziale protagonista di un programma televisivo, e non lo nasconde. Anzi, ne ha parlato apertamente nel corso di un’intervista a Belve. Ecco le sue dichiarazioni e cosa avrebbe voluto fare.

Alessandro Di Battista avrebbe potuto entrare ad Amici

Non sempre i piani riescono alla perfezione. Di Battista ha evidentemente avuto in passato un sogno nel cassetto, perseguire il successo nel mondo dello spettacolo. Ci ha provato a realizzare questo suo desiderio, ma a quanto pare le cose non sono andate come sperato.

Alessandro Di Battista
Alessandro Di Battista

Lo ha confessato lo stesso ex pentastellato in un’intervista a Belve. Incalzato da Francesca Fagnani, Dibba non ha infatti nascosto di aver tentato di entrare ad Amici, senza fortuna: “Verissimo, ballai anche con Rossella Brescia“.

Dopo aver ammesso il suo provino fallito, però, Alessandro ha voluto sottolineare che non aveva in realtà velleità da cantante e o da ballerino. Si era presentato infatti al casting quando ancora esisteva il circuito “recitazione“. Voleva, in altre parole, diventare un attore. Di seguito il video di questo passaggio:

L’attacco di Di Battista al Movimento 5 stelle

Fallita la strada nel mondo dello spettacolo, Alessandro Di Battista si è quindi impegnato in politica, diventando per un certo tempo uno dei leader del Movimento 5 stelle. Dopo aver rotto con il movimento creato da Grillo, Alessandro non gli ha però lesinato critiche severe. Nel corso dell’intervista ha ad esempio spiegato che nel Movimento ci sono stati dei brogli nel computo delle votazioni per evitare di metterlo alla guida: “Furono i miei ex colleghi a cercare in ogni modo di evitare che Di Battista diventasse il capo politico“.

Leggi anche -> Chi è Ascanio, il nuovo allievo di Amici eliminato ai Bootcamp a X Factor

Dopo la rottura con Grillo e soci, Alessandro è stato poi cercato, a suo dire, da tutti, compreso il partito oggi al governo. Solo il PD e Forza Italia non lo hanno mai contattato in alcun modo. Nonostante questo, non ha voluto ascoltare alcuna proposta, e ripensando al passato, ammette di aver sbagliato a non candidarsi nel 2018: “Quando tu esci, poi difficilmente ti fanno rientrare. Portavo mio figlio in piscina e passavo sotto alla Farnesina, sapevo che c’era Di Maio e una parte di me rosicava. Poi passa il tempo e quando capisci che hai seminato riconosci che alcune scelte che ti penalizzano da un lato, ti premiano dall’altro“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 10-11-2022


Romina Power allarma i fan: “Non riesco a muovermi”

Addio a Gal Costa, leggenda della musica brasiliana