Achille Lauro stupisce ancora Sanremo presentandosi nella serata delle cover truccato da Ziggy Stardust, l’alter ego più famoso di David Bowie.

Achille Lauro non finisce mai di sorprendere! L’artista romano, ormai mago conclamato del trasformismo, ha voluto omaggiare David Bowie durante la serata delle cover di Sanremo 2020.

Dopo aver lasciato senza parole con la tutina dorata dal rimando simbolico a San Francesco, nella sua seconda apparizione sull’Ariston l’ex trapper ha preferito mostrarsi nei panni del personaggio più famoso mai impersonato dal Duca Bianco: Ziggy Stardust.

Achille Lauro è David Bowie a Sanremo

Ricordate David nel celebre video del capolavoro Life on Mars? Capelli rossi, abiti sul verdino, elegantissimo ma truccato in maniera pesante. Ecco, Lauro ha scelto di imitarlo per la serata delle cover, in cui ha interpretato Gli uomini non cambiano di Mia Martini con Annalisa.

Ha forse voluto così rispondere a chi, dopo la tutina della scorsa performance, lo aveva additato come una brutta copia di Bowie. Detto, fatto, e abbiamo l’impressione che in fondo fosse tutto studiato.

Anche perché il vestiario stardustiano di Lauro è stato firmato per lui da Gucci.

Achille Lauro omaggia David Bowie sui social

Come già accaduto dopo la prima performance, anche stavolta Lauro ha voluto dare un senso alla sua scelta stilistica attraverso i propri account social.

Queste le sue parole: “Ziggy Stardust, anima ribelle, simbolo di assoluta libertà artistica, espressiva e sessuale, di una mascolinità non tossica”.

L’ennesimo messaggio gender fluid mandato sul palco dell’Ariston da un Achille Lauro oggi più che mai artista trasgressivo e libero nella scena mainstream italiana. E anche i colleghi sembrano apprezzare, visto che sui social Morandi commenta il suo post con un ‘Bravissimo‘, mentre Fred De Palma gli dà addirittura del genio.

Questa la foto del suo look, che ha scatenato l’entusiasmo dei fan:

TAG:
Achille Lauro people

ultimo aggiornamento: 07-02-2020


Tiziano Ferro chiede scusa a Fiorello: “Non volevo provocarti un dispiacere”

Vasco Rossi applaude la cover di Vado al massimo di Junior Cally