Vasco Rossi: Jenny/Silvia, il primo singolo del rocker di Zocca

Vasco Rossi: 43 anni fa usciva Jenny/Silvia, il suo primissimo singolo

Vasco Rossi, Jenny/Silvia: la storia e le curiosità sul primo singolo del rocker di Zocca.

Jenny ha pagato per tutti, ha pagato per noi che restiamo a guardarla“. Così cantava Vasco Rossi 43 anni fa. Il 15 giugno 1977 usciva il suo primissimo singolo, Jenny/Silvia. La prima pietra di un’epopea leggendaria, che ancora oggi prosegue senza sosta.

Andiamo a riscoprire qualche dettaglio su questa pubblicazione di Vasco, che allora non era ancora il Blasco da noi amato, ma che aveva già il potenziale di un artista diverso da tutti gli altri.

Vasco Rossi, Jenny/Silvia: il primo singolo

La caratteristica di questo primo Vasco è che non era ancora il rocker di Zocca. Si faceva accompagnare dalla chitarra acustica e cantava con un’enfasi diversa da quella attuale. Con il titolo Jenny è pazza questa prima canzone venne inserita anche nel suo album di debutto, Ma che cosa vuoi che sia una canzone, con un arrangiamento leggermente diverso.

Stesso discorso per Silvia, l’altro pezzo presente nel singolo di debutto del Blasco. Un brano che completa un 45 giri dal valore straordinario. A più di 40 anni si trova ancora online a non meno di 600 euro!

Vasco Rossi
Vasco Rossi

Sai che…

-Jenny/Silvia venne diffuso in sole 2500 copie. Un numero che oggi Vasco probabilmente riuscirebbe a vendere in un’ora.

-Gli arrangiamenti di questo 45 giri furono curati dall’immancabile Gaetano Curreri, leader degli Stadio.

-Jenny non sarebbe una persona, ma la rappresentazione dello stato d’animo di Vasco ai tempi dell’università.

-In una recente intervista, Vasco ha dichiarato che il rock in Italia lo facevano anche altri, come Edoardo Bennato, ma con la chitarra acustica. Lui invece ha portato in primo piano la chitarra elettrica. Un discorso che non vale però per gli esordi della sua carriera, molto più cantautorali che rockettari.

-Nel 2019 Vasco ha diffuso il video di Jenny nella versione Jenny è pazza, quella dell’album Ma che cosa vuoi che sia una canzone…:

ultimo aggiornamento: 15-06-2020