The Band: i gruppi che fanno parte del cast che si sfiderà nel nuovo talent condotto da Carlo Conti.

Il giorno di The Band sta per arrivare. Dal 22 aprile i più promettenti gruppi italiani si sfideranno all’interno di un nuovo talent show televisivo dedicato solo alle realtà emergenti della nostra musica. Ai nastri di partenza sedici band, che diventeranno otto e saranno affidate a otto grandi tutor per poter realizzare il loro sogno: arrivare alla vittoria finale. Scopriamo insieme tutti i dettagli sui protagonisti del nuovo show condotto da Carlo Conti.

The Band: i gruppi che si sfideranno nel programma

Sotto la guida degli otto tutor, Giusy Ferreri, Irene Grandi, Dolcenera, Federico Zampaglione, Marco Masini, Francesco Sarcina, Rocco Tanica ed Enrico Nigiotti, i gruppi di The Band cercheranno di farsi strada nel programma fino ad arrivare alla vittoria finale. Scopriamo insieme qualcosa in più sui protagonisti di questo nuovo talent.

Rocco Tanica
Rocco Tanica

Da Ferrara arrivano i Riflesso, che prenderanno parte allo show con una cover di Via di Claudio Baglioni, guidati dal ferrarese di Monestirolo Phil Grandini. Nati nel 2003 dall’unione di cinque musicisti già piuttosto noti nel panorama dei live dei più prestigiosi locali del Nord Italia, sono formati, oltre che dal cantante, da Damiano Pizzoli alla batteria, Stefano Casini alle tastiere, Matteo Toso alla chitarra e Mirco Sereni al basso.

Restiamo in Emilia ma spostiamoci a Parma con la JF Band, il gruppo della talentuosa cantante Jasmine Furlotti. Fondata nel 2019, è formata dal chitarrista Matteo Cantarelli, il tastierista Lorenzo Bocchi, il bassista Alberto Fontanella e il batterista Ivan Lazzarini.

Spostiamoci a Udine per una rock band tutta al femminile, le Living Dolls, che propongono classici, e meno classici, del rock internazionale ma anche canzoni originali. A formarle sono la cantante Michela Italiano, la chitarrista Eliana Cargnelutti, la bassista Stefania Della Savia e la batterista Alessandra Pessa.

Facciamo quindi un viaggio a Roma per incontrare uno dei gruppi più famosi nei locali della Capitale, gli Achtung Babies, nati nel 1993 come tributo, lo si può intuire dal nome, degli U2. Una delle tribute band di maggior talento tra quelle che propongono in giro per l’Italia, in maniera esemplare, il repertorio del gruppo di Bono e The Edge.

Romani, ma decisamente più giovani, sono i ragazzi del gruppo Isoladellerose, formatosi durante il lockdown dall’unione di Federico Proietti (voce, chitarra), Andrea Zanobi (basso) e Iacopo Volpini (batteria).

Scendiamo ancora di qualche chilometro e arriviamo ad Anagni, città da cui provengono i Gemini, una band nata da un’idea dei fratelli Antonio e Andrea Sambalotti, affiancati da Marco Sambalotti, loro cugino. Un gruppo che fa delle sonorità pop rock la propria forza e che in passato è riuscita non solo a passare per Area Sanremo, ma anche a collaborare con artisti del alibro di Alberto Radius.

Milanesi sono i Cherry Bombs, sui quali non si hanno però grandi informazioni. Attivi sempre nella provincia di Milano sono invece gli Xela Unplugged, Alex Gasp, Fiamma Cardani e Luciano Santoro. Nati nel 2009, esordiscono sul palco di TRL e riescono a togliersi fin da subito diverse soddisfazioni. Fiamma arriva a dividere il palco con artisti come Carmen Consoli ed Emis Killa, mentre Luciano entra per un periodo anche nei Sonohra. Adesso però si giocano la chance di imporsi come gruppo.

Passiamo quindi al gruppo Dan e i suoi fratelli, una live band che suona per divertimento e per portare in giro per l’Italia il rock and roll dei bei vecchi tempi. A guidarli che c’è Daniele Sari, che in passato ha lavorato anche come corista di Francesco Gabbani.

E passiamo poi a un altro gruppo milanese, più giovane, i Silent Project, di cui non si conoscono molte informazioni.

Da Venarotta arrivano poi i N’Ice Cream, un gruppo nato nel 2013 dopo un pranzo piuttosto noioso. Mirko Albanesi, Pietro Tassi, Riccardo Galanti, Matteo Mariani e Baby Deluxe Secondo sono stati tra l’altro già protagonisti in tv, a Tu Si Que Vales.

E passiamo ai Mons, band nata a Grugliasco nel 2015 come cover band, ma diventata in breve tempo una delle realtà originali più apprezzate della provincia di Torino, in grado di suonare in Festival importanti come il Collisioni, di salire sul palco dell’Ariston, su quello di Fiat Music di Red Ronnie o di locali come l’Hiroshima Mon Amour. Sono formati da Marco Capitanio alla voce, Alessandro Crupi alla chitarra, Marco Garbarino al basso, Alessandro Alloj alla batteria e Andrea Colombo a chitarra e tastiere.

Guidati dalla bergamasca Alessia Gerardi, arrivano sul palco di The Band anche gli Anxia Lytics, gruppo nato nel 2019 durante una jam session a Milano. Direttamente da Bitonto, in provincia di Bari, arriva un trio di amici pronti a conquistare tutti con la propria simpatia: La chiamata d’emergenza.

Originalissimi e da scoprire i Rojabloreck, cinque ragazzi carichi di entusiasmo e provenienti da Massa Carrara: Francesco Bendinelli (voce e basso), Luca Mucci (chitarra), Nicola Sciarpa (tastiere), Michele Messina (chitarra), Pietro Vitaloni (batteria). Un gruppo che definisce il proprio genere come prog giullaresco.

E chiudiamo con i padovani Keller Band, nati nel 2006 e formati da cinque degli artisti di maggior talento della propria generazione, capitanati dal cantante Luca Bettella. Di seguito un loro post Instagram:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 21-04-2022


In ricordo di Prince, il genio della musica scomparso nel 2016

Chi è WRS, il cantante rumeno dell’Eurovision 2022