Stash è indagato per ricettazione per il noleggio di due auto sportive di lusso: l’avvocato del cantante respinge tutte le accuse.

Stash è indagato per ricettazione! Il cantante dei The Kolors, professore di Amici di Maria De Filippi, è entrato nel registro degli indagati nell’ambito di un’inchiesta su cui sta lavorando il pm Giovanni Polizzi. L’indagine è scaturita dal caso di Sonia Caparezzi, condannata a 1 anno e sei mesi per aver sottratto circa 3 milioni di euro alla società Air protech di Magenta, in cui lavorava come impiegata. La donna sarebbe legata da Stash da un rapporto di amicizia.

Stash indagato per ricettazione

Il cantautore partenopeo sarebbe finito all’interno dell’indagine per un noleggio di due automobili, una Ferrari e una Maserati, che sarebbero state pagate con denaro proveniente da conti riconducibili alla stessa società in cui lavorava Sonia Caparezzi. Fino a questo momento non sono arrivate dichiarazioni ufficiali e commenti da parte del leader dei The Kolors.

Stash Fiordispino
Stash Fiordispino

Indagine su Stash: le parole del legale

Le prime parole a margine di questa vicenda sono arrivate dal legale del cantautore, che ha rigettato ogni accusa riguardante il suo assistito: “Stash è del tutto all’oscuro delle varie attività illecite di Sonia Caparezzi“. Secondo quanto riferito dal legale, l’artista non era al corrente che le auto che aveva noleggiato fossero state pagate con soldi sottratti alla società che aveva la signora Caparezzi per contabile. I fatti risalgono al 2018. Stando a quanto trapela fino a questo momento, la posizione dell’artista non sarebbe preoccupante.

In attesa di capirne di più, in queste ore il cantautore sui social si è dedicato alla promozione del nuovo singolo dei Kolors e ha mostrato di essere al lavoro su un nuovo brano dal ritmo completamente funk. Nessun accenno alla questione giudiziaria. Non resta che attendere gli sviluppi per poterne sapere di più. Di seguito il suo ultimo post:

TAG:
stash The Kolors

ultimo aggiornamento: 24-06-2021


Ddl Zan, la dura presa di posizione di Elodie: “Ringrazio i miei per non avermi battezzata”

Caso Morgan, il tribunale di Milano dà ragione a Bugo: vietata la versione modificata di Sincero