Robert Plant: le curiosità sulla carriera e sulla vita privata

Chi è Robert Plant, icona della musica rock

Alla scoperta di Robert Plant, il cantante dei Led Zeppelin con un passato da commesso e un ‘futuro’ da contabile.

Robert Anthony Plant, conosciuto come Rober Plant (20 agosto 1948) è sicuramente uno dei mostri sacri per gli amanti della musica. Ancora oggi è considerato come uno dei cento migliori cantanti rock e questo non solo per il grande successo ottenuto con Led Zeppelin. Robert ha fatto tendenza, ha dato spettacolo, ha quasi reinventato il modo di stare sul palco non rifiutando neanche qualche atteggiamento trasgressivo a chiaro sfondo sessuale.

Robert Plant, da ‘quasi contabile’ a cantante dei Led Zeppelin

Uomo simbolo dei Led Zeppelin e della musica rock, Robert ha iniziato la sua carriera… come commesso! Prima di fare successo nel mondo della musica, infatti, ha lavorato in un centro commerciale molto conosciuto per i suoi prezzi decisamente bassi.

Eppure se non avesse fatto il musicista avrebbe voluto realizzare il suo secondo sogno nel cassetto, o meglio quello di suo padre: fare il contabile. Plant senior infatti lo fece iscrivere a un corso di contabilità. Sembra che il ragazzo fosse portato ma non certo appassionato. E infatti…

E infatti il destino ha voluto che il futuro di Robert Plant si intrecciasse con quello dei Led Zeppelin che pensavano però a un big per il ruolo di cantante. Il primo nome sulla lista era quello di Winwood dei Traffic, e sembra che sia stato proprio lui a fare il nome dell’allora giovanissimo Robert Plant, che intanto si dedicava alla musica blues con un discreto successo.

Da qui l’inizio di uno dei capitoli principali della storia della musica mondiale, un capitolo fatto di milioni di dischi venduti, un successo che poche band possono vantare e… curiosi rituali! Sembra infatti che durante i tour Robert Plant portasse con sé un asse da stiro. Il motivo resta un mistero.

Nella carriera di Robert Plant non mancano inoltre riconoscimenti alquanto curiosi: pensate che nel 2007 ha vinto il premio Barba dell’anno. Sono soddisfazioni anche queste.

Robert Plant
Fonte Foto: https://www.facebook.com/robertplant/

La vita privata di Robert Plant: dalle ammiratrici alla tragedia del figlio morto

La prima storia importante di Robert è quella con Maureen Wilson. Nel 1968, mentre la carriera di Robert inizia a prendere la via del successo, nasce Carmen Jane, prima figlia del cantante. Pochi giorni dopo la nascita della bambina i due si sposano e la Wilson diventa a tutti gli effetti la moglie di Robert Plant.

Il matrimonio non basta però a Robert per accantonare i vizi proprio delle rockstar. Il cantante diventa un sex symbol per le ragazze dell’epoca e sembra che non disdegnasse (anzi) i rapporti fugaci con le sue tante ammiratrici. Nonostante ciò nel 1971 Robert Plant e Maureen Wilson diventano genitori per la seconda volta dopo la nascita di Karac Pendragon. Proprio a Karac è legato uno degli avvenimenti più tristi nella storia del cantante: a soli sei anni il ragazzo infatti muore a causa di un’infezione.

Per il dolore legato al figlio morto, Robert vive una profonda depressione che lo porta a prendere in considerazione anche il ritiro dalla scena musicale. Riesce a superare il momento grazie al sostegno della moglie e dei membri della band e nel 1979 nasce il terzo dei figli di Robert Plant, Logan Romero. A distanza di un anno il cantante vede chiudersi il capitolo Led Zeppelin e inizia la sua carriera da solista. E Oggi? Oggi Robert Plant resta uno dei migliori cantanti nella storia del rock.

Di seguito il video di Rainbow di Robert:

Fonte Foto: https://www.facebook.com/robertplant/

ultimo aggiornamento: 20-08-2019