Dopo essere stata ricoverata per alcuni problemi di salute che le hanno impedito di salire sul palco, Patti Smith ha ringraziato i medici per le cure ricevute.

Patti Smith sta meglio, lo ha affermato lei stessa in un post pubblicato sul suo profilo Instagram, nel quale ha voluto ringraziare tutto lo staff dell’Ospedale Maggiore di Bologna, dove è stata ricoverata in seguito ad un malore accusato due giorni fa.

Il ringraziamento allo staff ospedaliero

Questo è un messaggio di ringraziamento per tutto l’ospedale per il loro aiuto e la loro vicinanza“, ha scritto la sacerdotessa del rock nel post che ha pubblicato su Instagram. Si è detta poi dispiaciuta per l’annullamento dei concerti che erano previsti a Bologna e Venezia ma “tornerò a adempiere i miei felici obblighi“, ha rassicurato.

Ha poi voluto estendere il ringraziamento a tutti gli operatori dediti ai bisogni delle persone che nel mondo svolgono queste importantissime, ed a volte sottostimate professioni: “Questo anche per ringraziare i team medici a livello globale, chi si occupa dei bisogni delle persone, soprattutto quelli altruistici come servire sotto il fuoco, tutti i guaritori, medici, infermieri, assistenti“.

In riferimento al suo stato di salute attuale, invece, ha detto di essersi messa a riposo “come mi ha ordinato il medico, sono grata a lui per aver avuto tanta cura, però ne sono dolorosamente consapevole, molti non sono tanto fortunati“.

Le dimissioni

Patti Smith è stata dimessa nella giornata di ieri dall’Ospedale Maggiore di Bologna, dopo il ricovero per un improvviso malore. “Siamo tutti rammaricati per il disagio provocato da questa notizia. All’artista vanno i nostri migliori auguri di una prontissima guarigione” aveva annunciato lo staff del teatro Duse di Bologna in cui la cantante avrebbe dovuto esibirsi.

Anche se le condizioni di salute paiono certamente migliori, Patti Smith dovrà rinunciare anche all’evento di questa sera a Venezia, così come al firmacopie che era atteso a Milano.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 14 Dicembre 2023 18:15


Achille Lauro parla del suo docufilm: “Rubavo al supermercato, poi sono cambiato”

Emma difende la libertà: “I maschi mostrano i capezzoli, i nostri vengono censurati”