A Cagliari nasce il Parco Jovanotti in un’area verde in cui il canante aveva piantato un albero nel 2008: ma in Sardegna scoppia la polemica.

Dal 29 marzo 2021 a Cagliari esiste il Parco Jovanotti. Si tratta di uno spazio verde in via Borgo Sant’Elia, intitolato al cantante che proprio qui, nel 2008, aveva piantato il primo albero. Si tratta di un’area giochi riservata ai più piccoli, ma anche con uno spazio dedicato ai gatti. Un’area ‘intitolata’ solo simbolicamente al cantautore, essendo impossibile farlo per una persona in vita. Nonostante questo, in Sardegna scoppia la polemica: ecco il motivo.

Nasce il Parco Jovanotti a Cagliari

A spiegare il motivo di questa importante iniziativa sono stati il sindaco Paolo Truzzu e l’assessora Paola Piroddi, affermando che in effetti si tratta di un’area che da tempo è conosciuta con il nome di Jovanotti, proprio perché qui l’artista piantò nel 2008 il primo albero per questo progetto di riqualificazione.

Jovanotti
Jovanotti

Spiega il sindaco: “Quest’area non ha un nome, viene identificata per comodità come parco Jovanotti perché il cantante nel 2008 aveva fatto piantare degli alberi in questa zona“. Di seguito il video dell’inaugurazione comunale:

Parco Jovanotti, scoppia la polemica: “Meglio una donna sarda”

Nonostante la bella iniziativa, c’è chi non è stato d’accordo con il nome dato al parco giochi di Sant’Elia. In particolare, il centrosinistra chiede a gran voce che venga dato il nome a una donna illustre del capoluogo sardo. Lo riporta il sito Castedduonline, attraverso le parole di Marzia Cilloccu: “Una bellissima notizia che sarebbe potuta essere ancora più lodevole se si fosse dato spazio finalmente alle donne nella sua intitolazione“.

La replica è arrivata dall’assessora al Verde pubblico, Paola Piroddi, che ha ribadito come il nome derivi dall’iniziativa del cantante nel 2008: “Siamo in contatto con la responsabile dell’ufficio stampa di Lorenzo Cherubini che, visto il suo profondo amore per gli animali, avremo il piacere di invitare per qualche iniziativa rivolta agli animali. Il musicista è uno degli artisti italiani maggiormente sensibile alle cause legate agli animali, famoso per aver aperto le porte della sua casa ospitando cani e gatti bisognosi, alcuni raccolti in strada, altri adottati dai canili e gattili“.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Jovanotti

ultimo aggiornamento: 30-03-2021


“Indegni, non dovreste essere in parlamento”: Elodie attacca la Lega

Katia Ricciarelli si sfoga contro la regione Veneto: “Vergogna, per me non c’è il vaccino”