Tanti auguri Paola Turci, icona del rock ‘al femminile’

Alla scoperta di Paola Turci, dall’incidente stradale alla passione per la recitazione passando per gli amori e ovviamente per la musica.

Nata il 12 settembre del 1964, Paola Turci è l’icona femminile del rock italiano. La cantante è sicuramente una delle figure più apprezzate nel panorama musicale italiano ma per arrivare ai vertici la strada è stata tutt’altro che semplice. Andiamo allora alla scoperta di alcune curiosità sulla carriera e sulla vita privata di Paola Turci.

La carriera di Paola Turci: dai sogni di giovane attrice alla musica

Sin da piccola Paola coltiva la passione per la recitazione. Il suo sogno nel cassetto era quello di diventare un’attrice e sostenne anche diversi provini. Dopo l’incontro con la prima chitarra la Turci cambierà progetti per il futuro ma non abbandonerà mai la passione per la recitazione.

La carriera della Turci inizia di fatto nel 1986, anno della sua prima apparizione al Festival di Sanremo con la canzone L’uomo di ieri. Ormai sulla cresta dell’onda, la carriera della cantante ha subìto una brusca battuta d’arresto a causa di un incidente automobilistico che l’ha vista coinvolta nel 1993. A quel punto la donna avrebbe pensato anche di ritirarsi dalla scena pubblica a causa delle cicatrici che Paola Turci non riusciva ad accettare e non voleva mostrare davanti alle telecamere.

Torna alla ribalta nel 1995 con Una sgommata e via, scritta da Vasco Rossi. Proprio questo brano l’avrebbe incoronata come regina del rock… al femminile. A differenza di Gianna Nannini, cui è stata spesso paragonata, alcune canzoni di Paola Turci hanno abbracciato anche un genere più soft rispetto a quello del rock puro riuscendo a coinvolgere una vasta sezione del pubblico italiano e internazionale.

Il più grande rimpianto nella carriera di Paola Turci è forse il fatto di aver rifiutato la canzone Almeno tu nell’universo, che fu quindi affidata a Mia Martini, che ne fece un successo assoluto.

PAOLA TURCI
PAOLA TURCI

La vita privata di Paola Turci: l’incidente, le paure e gli amori

Uno degli eventi più drammatici nella vita privata della cantante è stato senza dubbio il terribile incidente stradale. Paola Turci, in giro per l’Italia per uno dei suoi tour, si trovava in macchina sulla Salerno-Reggio-Calabria quando, sotto stress per il momento, si è distratta.

L’impatto è stato violentissimo e ha lasciato un segno indelebile nell’animo della cantante che inizialmente ha deciso di nascondere il suo dolore rischiando di cadere in depressione. Ci sono voluti anni perché la Turci riuscisse ad accettare i segni rimasti sul proprio corpo e quelli più profondi, che avevano scatenato in lei una serie di paure difficili da superare. Pensate che proprio in seguito all’incidente Paola Turci è stata costretta a operarsi ben dodici volte all’occhio.

[amazon_link asins=’B06XKP493L,8804635657,B00UO4HJEW’ template=’ProductCarousel’ store=’deltapictures-21′ marketplace=’IT’ link_id=’3eed6301-b517-11e8-bf40-2dc51f7388b2′]

Dopo una relazione con il tennista Paolo Cané, che ha tenuto banco negli anni Novanta, nel 2010 la cantante ha sposato Andrea Amato. Paola Turci ha poi spiegato in diverse interviste di aver commesso un errore per seguire il suo istinto materno e assecondare la sua voglia di avere un bambino. Al termine del matrimonio Paola ha deciso di vivere più liberamente i propri sentimenti.

Paola Turci lesbica? Questa domanda ha iniziato a fare il giro del web dopo un’intervista rilasciata dalla cantante ai microfoni di Vanity Fair, quando ha dichiarato di non voler più avere un rapporto con un uomo. In realtà Paola ha poi specificato di voler dedicare le sue attenzioni ai propri familiari, ma molti hanno pensato che fosse una dichiarazione della propria omosessualità.

Di seguito il video di Io sono di Paola Turci:

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 11-09-2018