Orietta Berti ha ricevuto una proposta indecente da Playboy per posare nuda: la cantante confessa un retroscena del passato.

Orietta Berti è da ormai più di un anno una delle regine della televisione italiana. Rilanciata in maniera straordinaria prima da Sanremo 2021, poi dalla hit estiva Mille con Achille Lauro e Fedez, la cantante emiliana si sta godendo forse il momento più brillante della sua carriera. Solo negli anni Sessanta, in quelli del grande exploit, l’artista ha vissuto un periodo di fama simile, e proprio all’epoca ebbe una proposta indecente svelata in questi giorni ai microfoni del Corriere della Sera. Che tipo di proposta? Posare senza veli per la più famosa rivista per adulti al mondo!

Orietta Berti nuda su Playboy? Proposta indecente!

In realtà, racconta l’usignolo di Cavriago, quando era giovane la cantante ricevette non una ma due proposte per posare nuda da parte di riviste che si rivolgevano a un pubblico maschile e adulto.

Orietta Berti
Orietta Berti

All’epoca era giovane e molto desiderata, sedotta da più fronti, e qualcuno avrebbe desiderato davvero portarla all’interno di Playboy, come già accaduto a tante altre cantanti in tutto il mondo. Certe proposte non si possono rifiutare, certi treni passano una volta nella vita. Ma Orietta ha saputo resistere e oggi non se ne pente!

Il gran rifiuto di Orietta Berti

Playmen e Playboy mi chiesero di posare nuda, mi offrirono cifre da capogiro“, ha ammesso la cantante, senza girarci troppo intorno, senza nascondere nulla se non la cifra di questa proposta indecente. Una proposta che la tentò, la fece vacillare ma non cedere. Il motivo? Semplice ma anche comprensibile: “Chi le avrebbe sentite poi mia madre e mia suocera?“. Altri tempi, altri modi di ragionare e di vivere, ma oggi più che mai Orietta è fiera della sua scelta e non la cambierebbe di un millimetro.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 29-07-2022


Tragedia negli Stati Uniti: ucciso a colpi di pistola un rapper di 24 anni

La gioia incontenibile di Blanco: “Un sogno che si avvera, grazie”