È morto Ian McDonald dei King Crimon: il sassofonista, cantante e polistrumentista era uno dei fondatori del gruppo.

Il mondo del rock perde uno dei suoi grandi protagonisti. È morto Ian McDonald, uno dei fondatori dei King Crimson, storico gruppo di riferimento per gli amanti del progressive rock, e non solo. L’artista aveva 75 anni. Sassofonista, cantante e polistrumentista, aveva nel corso della sua carriera preso parte anche ad altri importanti progetti. Aveva ad esempio fondato anche i Foreigner. Non sono state rese note le cause del suo decesso.

È morto Ian McDonald

I King Crimson perdono uno dei loro fondatori. Ian McDonald è scomparso all’età di 75 anni. L’artista classe 1946 aveva fondato il gruppo insieme a Robert Fripp, Greg Lake, Michael Giles e Peter Sinfield nel dicembre 1968. La sua avventura con lo storico gruppo però durò poco. Incise il primo e fondamentale album, In the Court of the Crimson King del 1969, per poi uscire dalla band.

Sassofono
Sassofono

Nell’album aveva avuto tra l’altro il merito di scrivere la title track e I Talk to the Wind, partecipando alla stesura anche del resto dei brani.

Chi era Ian McDonald

Dopo aver suonato per un periodo con il batterista Michael Giles nel gruppo McDonald and Giles, Ian si rifece verso la metà degli anni Settanta fondando una nuova band, i Foreigner. All’interno di questa formazione Ian si reinventò come tastierista e chitarrista. Rimase nel gruppo fino al 1980, contribuendo al grandissimo successo degli anni Settanta ma mancando all’appuntamento con la hit immortale I Want to Know What Love Is.

Nel corso della sua carriera aveva avuto modo di collaborare anche con i T. Rex di Marc Bolan e in anni più recenti con Steve Hackett, storico chitarrista dei Genesis, prima di fondare nel 2017 il supergruppo Honey West Band.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Rock

ultimo aggiornamento: 11-02-2022


Fedez e Salmo, dal dissing al dessert: pace fatta tra i due rapper

Bufera su Adele: la popstar risponde ballando la pole dance!