Morgan fa gli auguri ad Adriano Celentano per il suo compleanno: il cantautore pubblica una lunga lettera sui suoi social.

Il 6 gennaio non è solo il giorno dell’Epifania, ma anche il compleanno di Adriano Celentano. Lo sa bene un suo grande amico e fan, Morgan, che sui social gli ha voluto tributare una lettera d’auguri molto speciale. Una lettera talmente lunga da doverla spezzare in più parti, tra la caption e i commenti. Perché su Celentano di cose da dire ce ne sono davvero molte, specialmente se lo si ama come lo ama Castoldi. E nel finale l’ex Bluvertigo si lascia andare anche alla confessione di un desiderio: vorrebbe presentare Sanremo con lui.

Morgan fa gli auguri ad Adriano Celentano

83 candeline per Adriano Celentano il 6 gennaio 2021. Un’età veneranda che racchiude maturità e saggezza, e che è stata celebrata anche da un amico come Morgan: “Auguri Adriano (…) Lui fa parte della generazione dei primi cantautori, quelli della scuola di Genova che era parallela alla scena milanese“.

Adriano Celentano
Adriano Celentano

Dopo un’introduzione, Morgan è passato ad analizzare la carriera musicale e non solo del Molleggiato: “Dal punto di vista stilistico è molto complesso. Era talmente esuberante, capace di interpretare il rock molto più di tutti gli altri, che è quello emerso maggiormente come popolarità ed eclettismo. Certo, anche altri hanno fatto film, ma Adriano non era solo un cantante, un autore, un musicista, un performer, un attore, un regista. Cos’era allora? Un uomo. Una persona, paradossalmente semplice. Umano“.

Morgan sogna un Sanremo con Adriano Celentano

In ultima istanza, secondo Morgan, Celentano è un filosofo che “ha sempre avuto una urgenza comunicativa che lo ha portato a essere potente e consapevole di questa potenza“. Un talento eccezionale e anticonvenzionale, anticonformista ma elegante. E soprattutto monogamo, un dato di fatto importante sottolineato da Castoldi, che pure in questo senso non è stato un esempio.

Morgan
Morgan

Non pago di questa pioggia di complimenti, l’ex Bluvertigo sentenzia: “Possiamo dire che Celentano è sicuramente il più grande artista vivente in Italia. Ho avuto modo di conoscerlo. Ecco perché sto descrivendo questa persona, proprio perché io sono stato, e sono, un grande estimatore dell’artista. Ma avendo conosciuto l’uomo, mi ha confermato tutto ciò che si intravedeva dall’esterno: l’aderenza totale, la verità, dell’uomo-Celentano, che è esattamente come appare“.

Nella chiusura, Morgan afferma che con lui vorrebbe fare tante cose, come si erano anche detti. Su tutte, ha un grande sogno: “Per esempio presentare Sanremo. Lui mi rispose: ‘Cadrebbe il governo se lo facessimo davvero’. Ma quasi quasi glielo richiedo. Appena se ne andrà questo virus tornerò a bussare alla sua porta, perché sono certo che si divertirebbe molto a presentare Sanremo con me. In fondo, con le dovute differenze, mi sento di appartenere alla sua categoria. È il mio padre putativo, sono il suo figlioccio“. Di seguito il post del cantautore brianzolo:

TAG:
adriano celentano Morgan strillo

ultimo aggiornamento: 06-01-2021


Le canzoni migliori di Adriano Celentano

Sanremo 2021: Arisa, la veterana che non ti aspetti