Le cinque migliori canzoni dei Whitesnake: da Still Of The Night a Cryin In The Rain, i brani più belli della discografia della band.

Quando molti fan della musica, cresciuti negli anni ’80, pensano ai Whitesnake, tendono a menzionare quei video iconici che la band ha girato con l’attrice Tawny Kitaen. Il video di Here I Go Again, con David Coverdale e Tawny Kitten, divenne uno dei video più popolari di MTV nei primi anni ’80. Tawny Kitaen apparve anche nel video successivo intitolato Is This Love. Entrambe le canzoni sono contenute nel settimo album della band, intitolato semplicemente Whitesnake. La band ebbe grande successo in Europa in quegli anni, ma non era molto conosciuta negli Stati Uniti. L’album del 1987 trasformò la band in un volto noto, poiché il disco vendette 8 milioni di copie. I Whitesnake non furono mai più in grado di ripetere quel successo commerciale.

chitarra elettrica rock
chitarra elettrica rock

Still of the Night

Still Of The Night è stata la traccia di apertura del potente e omonimo album dei Whitesnake, pubblicato nel 1987. Il riff presente nel brano ricorda tanto la canzone dei Led Zeppelin Nobody’s Fault but Mine, che – in realtà – era un remake della canzone di Blind Willie Johnson. Il video:

Here I Go Again

Di Here I Go Again non si sa cosa sia più popolare tra il video e il disco. La canzone arrivò alla posizione numero uno della Billboard Hot 100 nel 1987. Esistono più versioni della canzone tra cui quella originale dei Saints & Sinners, la versione dell’album Whitesnake, pubblicata nel 1987 e un mix radiofonico che includeva anche musicisti alternativi, rilasciata nel 1987. Chiunque sia cresciuto negli anni ’80 non dimenticherà mai le immagini di Tawny Kitaen che rotola sul cofano dell’auto nel video. Le apparizioni di Tawny Kitaen nei video della band hanno contribuito notevolmente a far raggiungere la popolarità al gruppo. Il video:

Lovehunter

La canzone dà il titolo all’album pubblicato nel 1979. Long Way From Home fu il singolo estratto da questo lavoro discogtrafico. Tuttavia, i fan hanno sempre prefeirto di più la title track. Il video:

Judgement Day

Il fascino di David Coverdale per i Led Zeppelin è sempre stato evidente nel suo stile vocale ispirato a Robert Plant e per questo, in questa canzone, si sente molto questa sua predilezione. Il video:

Cryin In The Rain

La maggior parte dei fan di lunga data dei Whitesnake apprezza le versioni originali di quelle canzoni del gruppo che sono state ri-registrate nel 1987 per l’album Whitesnake. La versione originale di Crying In The Rain, che è stata maggiormente apprezzata, è apparsa nell’album Saints & Sinners. Il disco fu pubblicato nel 1982. L’album conteneva anche la versione originale di Here I Go Again. Il video:

Rock

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Ornella Vanoni, le migliori canzoni: da L’appuntamento a Ti voglio

Solo è il nuovo album di Ultimo