L’oro olimpico nei 100 metri Marcell Jacobs è anche un appassionato di musica rap e trap: tra i suoi idoli c’è anche un big.

Marcell Jacobs è l’uomo che ha regalato all’Italia quella che probabilmente rimarrà la più grande impresa nella storia del nostro sport olimpico. Proprio lui, l’atleta di Desenzano con origini americane da parte di padre, ha raccolto l’eredità dell’inarrivabile Usain Bolt, vincendo la finale dei 100 metri a Tokyo 2020 con il tempo di 9.80, nuovo record europeo. Un risultato frutto di tantissimo talento, ma anche di lavoro, concentrazione e, perché no, delle motivazioni che gli ha saputo regalare una delle sue grandi passioni, la musica.

Marcell Jacobs: la passione per la musica

Nato a El Paso, in Texas, il 26 settembre 1994, Marcell è la stella più brillante della nostra atletica, un talento straordinario che ha saputo compiere la più grandre impresa di tutti i tempi. Padre già di tre figli, fuori dalla pista è un ragazzo normale, come tanti appassionato anche di musica.

Marcell Jacobs
Marcell Jacobs

Dando un’occhiata al suo account Instagram ufficiale possiamo infatti vedere come qualche anno fa sia stato anche ospite della finale di X Factor al Mediolanum Forum di Assago. Ma che tipo di musica ama ascoltare e chi sono i suoi artisti di riferimento?

Marcell Jacobs e Sfera Ebbasta

Come si può notare anche dal suo look, Jacobs ama la cultura hip hop e la musica rap e trap. Non a caso, nel novembre 2020 si è divorato il docufilm Famoso incentrato su Sfera Ebbasta, diventato la colonna sonora dei suoi allenamenti. La storia e la musica del trapper di Cinisello Balsamo gli sono evidentemente stati da esempio e magari è stato anche questo il segreto per raggiungere il traguardo straordinario di Tokyo. Una scarica trap trasformata in vigoria ed energia senza limiti sulla pista dello stadio olimpico della megalopoli giapponese. Di seguito un suo post su Instagram:

TAG:
strillo

ultimo aggiornamento: 02-08-2021


Gianmarco Tamberi, l’oro olimpico con un passato da batterista

100 anni fa moriva Enrico Caruso, uno dei più grandi tenori di sempre