Ligabue ha parlato del significato di una sua nuova canzone, Si dice che, in cui racconta la sua rabbia e rassegnazione per quello che legge sui social.

Ligabue e il mondo dei social non vanno molto d’accordo. Lo ha confessato lo stesso rocker di Correggio nella conferenza stampa di presentazione del suo nuovo progetto discografico, 77+7. Tra i sette brani inediti presenti nel suo nuovo album ce n’è uno, Si dice che, dal significato particolare. Si tratta di una canzone di rabbia e rassegnazione, in cui sfoga tutto quello che pensa sui sapientoni da social, che invadono il mondo digitale con frasi fatte che non lo trovano per nulla d’accordo!

Ligabue e la rabbia per i social: il significato di Si dice che

Si dice che è uno dei nuovi brani di Ligabue. Un pezzo incentrato sul sentimento di rabbia e di rassegnazione per ciò che non va nel mondo dei social. Spiega l’artista emiliano, come riferito da Il Fatto Quotidiano: “Sono arrabbiato spesso e malvolentieri per la sequenza di frasi fatte dette sui social da chi pensa tutto il contrario di tutto. Molte delle cose che leggo non mi vedono d’accordo e anzi mi oppongo a quando la pelle viene liscia dopo la rassegnazione, perché è proprio in quel momento che arrivano i problemi peggiori“.

Luciano Ligabue
Luciano Ligabue

Tra l’altro, Si dice che è un brano cui Luciano tiene molto anche perché è stato registrato con una linea di basso di Luciano Ghezzi, storico membro dei ClanDestino, la sua band, scomparso nel mese di ottobre a soli 56 anni: “Abbiamo deciso di lasciarlo per omaggiarlo e perché, vista la carica e l’ironia del pezzo, era il più giusto“.

Ligabue e il rapporto con Elisa

Nel corso della stessa conferenza, Liga ha anche parlato del suo rapporto con Elisa, l’unica donna presente in uno dei suoi album. Spiega l’artista di Correggio: “Ho scritto quindici anni fa Gli ostacoli del cuore e ho chiamato subito Elisa: ‘Sappi che ho una canzone pensata per te e se non ti piace, me ne farò una ragione!’. Detto questo, come paracadute preparai il provino di Volente o nolente. Io ed Elisa ci siamo ritrovati nel mio studio di registrazione a Correggio ed è stato un pomeriggio speciale. Abbiamo registrato con chitarra acustica e piano tutte e due le canzoni“.

Quindi, durante il lockdown ha ritrovato quella vecchia demo: “Volente e nolente è una canzone che parla di due persone che sono costrette a stare separate, quindi è attuale ancora oggi, e si scambiano desideri naif, ingenui e candidi. Quei desideri erano cantati da Elisa e mi sembravano davvero credibili ancora oggi“. Ecco il video di Volente o nolente:

TAG:
Ligabue

ultimo aggiornamento: 02-12-2020


Katy Perry si è travestita da… albero di Natale!

Nina Zilli e Danti festeggiano il primo anniversario, la cantante: “Hai realizzato il mio sogno”