I 7 cantanti che guadagnano di più… Da morti!

Esiste una vita monetaria oltre la morte, e alcune delle più grandi star scomparse continuano a generare incassi da diverso tempo: ecco chi sono!

Michael Jackson e il grande Elvis Presley sono tra le star morte che guadagnano di più secondo la rivista Forbes. Impossibile per il mondo dimenticare il loro talento e, a riconferma di quanto il loro segno sia stato indelebile, continuiamo ancora a comprare i loro successi e a rimpinguare i loro conti in banca.

Le star morte che guadagno di più

– Primo tra tutti nella classifica è Michael Jackson: una personalità controversa e un artista unico, che ha indelebilmente lasciato il segno con il suo talento e con la sua voce da brividi. 123 milioni di euro di introiti per il re del pop, la cui scomparsa, nel 2009 mandò in crash Google a causa dell’enorme quantità di ricerche dedicate alla sua morte. Un evento unico nella storia del web.

Michael Jackson
Fonte Foto: https://www.facebook.com/michaeljackson/

– Elvis Presley, The king, è morto il 16 Agosto del 1977, ma che sia ancora amatissimo lo testimoniano i milioni di follower delle sue pagine social. Il suo conto in banca, grazie all’impero di Graceland, conta una stima di 49 milioni di euro.

– Tom Petty, scomparso il 2 Ottobre 2017, incassa complessivi 20 milioni di euro, guadagnandosi l’ultimo posto sul podio.

– Bob Marley, la leggenda del reggae scomparsa nel 1981, conquista il quarto nella classifica, con 18 milioni di euro complessivi.

– Prince, che con il brano Purple rain resterà per sempre nella storia, a parità con Marley, incassa complessivamente 18 milioni di euro e si classifica quinto nella classifica delle star morte che guadagnano di più.

John Lennon, tragicamente ucciso dal fanatico Mark Chapman l’8 Dicembre del 1980, si posiziona sesto in classifica con 10,5 milioni di euro.

– 9 milioni di euro per il Duca Bianco David Bowie, scomparso il 10 Gennaio 2016 a causa di un tumore contro cui aveva cercato di lottare nei 18 mesi precedenti. Come per Jackson, anche alla morte di Bowie internet subirà dei rallentamenti dovuti alla quantità di messaggi e di scambi d’informazione in tutto il mondo.

Fonte Foto: https://www.facebook.com/michaeljackson/

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures

ultimo aggiornamento: 27-12-2017

Alice Antonucci