Una mostra su David Bowie a Roma a giugno per i 50 anni di Space Oddity

David Bowie protagonista di una mostra a Roma per i 50 anni di Space Oddity: ecco le date e la location.

Roma celebra i 50 anni di Space Oddity, capolavoro di David Bowie, con una mostra dedicata all’indimenticabile artista britannico. Un tributo più che doveroso per un genio della musica mondiale e per uno dei suoi brani più rappresentativi.

Ecco tutti i dettagli sulla suggestiva mostra: date, luogo e le informazioni utili.

David Bowie: una mostra a Roma per i 50 anni di Space Oddity

Questa mostra speciale si terrà presso la Galleria SpazioCima nel quartiere Coppedè, uno dei luoghi più suggestivi e originali della Capitale. La data d’inizio è il 4 giugno, quella finale il 21 giugno. La mostra è intitolata Far Above the Moon, e propone all’incirca trenta installazioni di artisti italiani che hanno voluto omaggiare Bowie: da Barbara Lo Faro a Eugenio Rattà, da Daniela Durisotto a Rosalba Ruggero.

La mostra è stata organizzata da Roberto Cima e avrà per tema principale il rapporto tra il Duca Bianco e l’infinito.

David Bowie
David Bowie

L’importanza di Space Oddity

Lo storico brano di Bowie è stato pubblicato il 4 novembre 1969. Nel corso di questi cinquant’anni ha conquistato generazioni e generazioni, tracciando un solco tra ciò che c’è stato prima e ciò che è venuto dopo.

La sua vicenda è nota a tutti: il protagonista è un astronauta che cerca di avvicinarsi alla luna e nel frattempo, con grande serenità, contempla l’immensità dello spazio. L’infinito, appunto.

Al successo del brano contribuì anche il periodo storico, tra lo sbarco sulla luna dell’estate dello stesso anno e l’uscita del capolavoro 2001: Odissea nello spazio, una delle perle della carriera di Stanley Kubrick.

Andiamo a riascoltare insieme la celeberrima canzone di David Bowie, tanto famosa da aver avuto anche una trasposizione in italiano in quegli anni, con testo di Mogol. Ecco il video di Space Oddity:

ultimo aggiornamento: 22-05-2019