Vasco Rossi ha condiviso su Instagram la commovente dedica di suo figlio Lorenzo: ecco le parole che hanno riempito di emozione i fan del rocker di Zocca.

Vasco Rossi commuove i suoi fan ripubblicando su Instagram una splendida dedica scritta col cuore dal figlio Lorenzo. Il ragazzo ha voluto mandare un messaggio al noto genitore ringraziandolo per quanto fatto per lui. Perché, nonostante sia stato un figlio non ‘cercato’, è riuscito a sentirsi veramente amato da quando papà Vasco è entrato, di prepotenza, nella sua vita. Ecco le splendide parole del secondogenito del rocker.

Vasco Rossi: la dedica del figlio Lorenzo

La fortuna non è avere Vasco Rossi come padre“, esordisce Lorenzo: “La fortuna è avere avuto un padre che, nonostante la sua vita da rockstar, nonostante abbia avuto un figlio di certo non ‘cercato’ e con una splendida famiglia composta da Luara e Luca, è riuscito a non farmi mancare nulla da quando è entrato nella mia vita, di prepotenza, a 16 anni. O io nella sua“.

Vasco Rossi
Vasco Rossi

Parole molto belle da parte del figlio del Blasco, che lo ha ringraziato perché, quando non aveva consapevolezze, gli ha insegnato i valori fondamentali della vita, quei valori che oggi lo hanno portato a essere il padre più felice del mondo. “Se oggi sono questo è soprattutto merito suo“, conclude Lorenzo: “E sono certo sia felice di sapermi realizzato e felice, finalmente“. Di seguito lo splendido post ripubblicato anche dal rocker di Zocca:

Chi è Lorenzo Rossi

Lorenzo è il secondogenito (ma per pochi mesi) di Vasco Rossi. Nato a Bologna il 5 giugno 1986 dalla relazione con Gabriella Sturani, si è laureato in scienze della comunicazione nella sua città, diventando poi conduttore radiofonico di un programma fondato proprio dal padre. Si è sposato con l’amata Carlotta Quaranta il 14 settembre 2019 e i due sono già genitori di una splendida bambina, Lavinia, nata nel 2017.

TAG:
Vasco Rossi

ultimo aggiornamento: 04-09-2020


Liam Payne ha annunciato che sposerà Maya Henry!

Mahmood: “Il razzismo c’è ancora, mi fa rabbia dover lottare per cose normali”