Il deejay Joseph Capriati è in grave condizioni dopo essere stato accoltellato dal padre: l’artista è stato ricoverato ed è in pericolo di vita all’ospedale di Caserta.

Dramma nella musica da club: il deejay Joseph Capriati è stato accoltellato dal padre ed è in pericolo di vita. L’artista 33enne è ricoverato all’ospedale di Caserta. Come riferito da Repubblica il padre, 61enne incensurato, è stato arrestato per tentato omicidio dopo l’intervento della squadra Volante della Questura della provincia campana. Ancora da definire il movente del gesto estremo dell’uomo.

Accoltellato il deejay Joseph Capriati: è grave

Una prima ricostruzione dei fatti, riportata dal quotidiano, racconta di una lite per futili motivi tra padre e figlio, degenerata poi in una colluttazione dall’esito tragico. La lite avrebbe coinvolto non solo il deejay e il padre, ma anche altri componenti della famiglia.

Consolle per dj
Consolle per dj

Dopo l’inasprimento dei toni e dei termini il padre, su tutte le furie, avrebbe preso un coltello da cucina e colpito senza pensarci due volte il figlio, ferendolo gravemente al torace. L’arma è stata posta sotto sequestro dagli agenti.

Chi è Joseph Capriati

Giuseppe Capriati, questo il suo vero nome, è nato a Caserta il 25 luglio 1987 ed è oggi un deejay e producer tra i più apprezzati nell’ambiente campano e non solo. Un artista in grado di esibirsi in locali e club in giro per l’Europa e poi per il mondo. Da anni trasferito per lavoro in Spagna, era tornato a casa dei genitori a Caserta durante i mesi della pandemia. Oggi è ricoverato al Sant’Anna e San Sebastiano in pericolo di vita.

Di seguito il video di una sua esibizione nel 2019:

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 09-01-2021


Morgan fuori da Sanremo, Mara Maionchi: “Che peccato, ecco perché lo hanno escluso”

Umberto Tozzi contro Donald Trump: “Non puoi usare Gloria durante i tuoi comizi!”