Il noto portale TMZ ha diffuso poche ore fa la notizia della morte di Jerry Lee Lewis, ma si è trattato di una fake news.

Jerry Lee Lewis è morto, anzi no. Jerry Lee Lewis è vivo. Forse. Annunci e smentite, esclusive e dietrofront. Cosa sta succedendo attorno al leggendario pianista incendiario del rock and roll? Un gran caos. Nelle ultime ore l’artista è stato infatti al centro di quella che sembrerebbe essersi rivelata la più grande fake news pubblicata da TMZ negli ultimi anni. Il portale americano, tra i più importanti in ambito gossip, è diventato celebre anni fa per aver dato l’esclusiva sulla morte di Michael Jackson. Con il rocker però a quanto pare hanno preso un grosso “granchio”, come sottolineato, non senza risentimento, da un portavoce del mitico JLL. Che avrà certamente fatto gli scongiuri.

Jerry Lee Lewis non è morto

Piovono great balls su Jerry Lee. Intese non come le “palle di fuoco” cantate dall’artista negli anni Cinquanta, ma più semplicemente come “grandi balle”. In particolare a lanciarle è stato il portale TMZ, che nelle scorse ore ha pubblicato la notizia della morte del rocker all’età di 87 anni a Memphis dopo una lunga malattia. A quanto pare nulla di tutto ciò era vero.

Tastiera pianoforte pianola
Tastiera pianoforte pianola

La smentita è arrivata infatti poco dopo da un portavoce di Lewis in una nota diffusa da un portale rivale di TMZ, Page Six: “Jerry Lee Lewis è vivo. TMZ ha riportato erroneamente una ca**ata da una soffiata anonima“.

La smentita e le scuse di TMZ

Davanti a una gaffe talmente grande, il portale americano specializzato in gossip non ha però voluto accampare scuse, e ha pubblicato un articolo per fare le proprie scuse a tutti i lettori e alla leggenda del rock and roll. “La notizia si è rivelata sbagliata. TMZ si rammarica dell’errore“, si legge in un nuovo articolo.

Un dietrofront necessario, vista anche la portata del personaggio in questione. Anche se, sulle condizioni di salute di Lewis, resta più di un’ombra. Solo pochi giorni fa l’artista è stato infatti inserito nella Country Music Hall of Fame. Purtroppo però non ha potuto partecipare alla cerimonia per via di un’influenza, che lo ha costretto a letto.

Leggi anche -> Jerry Lee Lewis: tutte le curiosità sul re del piano rock

Sui social era stato lo stesso Jerry ad ammetterlo, scrivendo: “Grazie a tutti per il vostro sostegno e amore, e per avermi introdotto nella Country Music Hall of Fame. E, soprattutto, grazie a Dio per avermi permesso di vivere questo onore mentre sono ancora qui“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

Rock

ultimo aggiornamento: 27-10-2022


Freddie Mercury, la sua mitica Rolls Royce viene messa all’asta (per una buona causa)

Ambra Angiolini torna sul caso T’appartengo-Bernini: “Da cosa dovrei dissociarmi?”