J-Ax ha confessato uno dei momenti più difficili della sua vita e ha spiegato nuovamente perché ha rotto con Fedez.

Dopo un brutto fallimento, J-Ax cadde nel vortice della droga! Lo ha confessato lo stesso rapper milanese all’interno del podcast One More Time di Luca Casadei. L’artista ha parlato a cuore aperto di tanti momenti belli e meno belli della sua vita, e si è soffermato in particolare su due grandi eventi: le difficoltà del suo disco solista Di sana pianta, che gli causarono una crisi senza precedenti, e la rottura del sodalizio con Fedez dopo un successo clamoroso. Ecco le parole dell’ex Articolo 31 che hanno lasciato i suoi fan a bocca aperta.

J-Ax, il fallimento e la droga

Dopo i grandi successi con gli Articolo, il debutto da solista per il rapper milanese era molto atteso. Le aspettative erano alte. Per Di sana pianta, Ax aveva lavorato tantissimo, la produzione aveva messo a disposizione un budget altissimo, i giornalisti erano euforici, i fan pure. Si prevedevano vendite da 300mila copie. E invece, le cose andarono diversamente.

J-Ax
J-Ax

Trentamila copie in poco tempo. Un fiasco, almeno sul momento. E per Ax fu la più grande delusione della carriera: “La discografica mi disse: ‘Non vogliamo più sentir parlare di te’. Mi mandano a fare i concerti nelle sagre di paese. Come ho vissuto quel momento? Iniziai a drogarmi come un pazzo, stetti malissimo. Mi drogavo per non pensarci troppo“.

Il vero motivo della rottura tra J-Ax e Fedez

La sua carriera è poi decollata nuovamente di lì a poco, fino al sodalizio importantissimo con Fedez. Un duo che ha fatto la storia del pop rap e in generale della musica commerciale italiana. La loro unione arrivò innanzitutto per affinità artistiche. Stando alle parole di Ax, il suo più giovane collega gli aveva dimostrato di essere un suo grande fan, e di avere con lui la volontà di spaccare il sistema “da dentro“, autofinanziandosi le proprie idee.

Così lo convinse, e l’ex Articolo si buttò in questa nuova avventura. Scoprì però molto presto che fare l’imprenditore, oltre che il cantante, non faceva per lui: “Pensavo di farcela, ma il pensiero di dovermi alzare e andare a fare la riunione per discutere un contratto che non è nemmeno mio, mi toglieva la serenità. Anche avere dipendenti. E se poi fallisco? Avevo paura per loro“.

Di seguito il video della loro Vorrei ma non posto:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

J-Ax

ultimo aggiornamento: 10-05-2022


Dramma per Nick Cave: è morto il figlio Jethro

L’Eurovision ricorda Raffaella Carrà: un omaggio durante la prima semifinale