I Muse al top delle classifiche a stelle e a strisce

Perché i Green Day si chiamano così?

Uscito da una settimana, l’ultimo album dei Muse ha già portato la band in vetta alle classifiche americane.

Drones”, il settimo lavoro in studio della band britannica Muse ha ottenuto grande successo a dir poco incredibile: a solo una settimana dall’uscita, ha raggiunto la prima posizione nelle classifiche di ben 16 paesi dove è stato pubblicato.

Secondo i dati Nielsen Music, l’opera ha venduto nella sua prima settimana di uscita 84mila copie, di cui 79mila  in versione fisica. Il successo è stato dettato in buona parte dal primo singolo “Dead Inside“, nonchè una delle canzoni presenti nell’ultima versione del videogioco “Guitar Hero“.

Il disco è composto da 12 tracce, tra cui il discorso di John Fitzgerald Kennedy e una citazione del Requiem di Pierluigi da Palestrina. Robert John “Mutt” Lange è stato di supporto alla band  nella fase della produzione ed insieme hanno dato vita ad un album che riporta alle origini alternando le sonorità progressive rock originarie del gruppo a quelle più elettroniche degli ultimi tempi.

Qui di seguito la Tracklist che sta facendo impazzire i fans di tutto il mondo:

1. Dead Inside
2. [Drill Sergeant]
3. Psycho
4. Mercy
5. Reapers
6. The Handler
7. [JFK]
8. Defector
9. Revolt
10. Aftermath
11. The Globalist
12. Drones

Non è una novità che la band continui ad ottenere grandissimi successi, infatti non è la prima volta che  raggiunge le vette più alte delle classifiche mondiali.

Non dimentichiamo che i Muse saranno in Italia per un unico imperdibile concerto a Roma all’Ippodromo delle Capannelle per il Festival Rock in Romail 18 luglio.

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 18-06-2015

Licia De Pasquale