Fedez esce allo scoperto e presenta il suo nuovo ‘partito’ politico: la discesa in campo del rapper è una parodia di Berlusconi.

Lo aveva fatto intuire acquistando il dominio del sito Fedezelezioni2021.it. Adesso, è uscito allo scoperto: Fedez ‘scende in campo’, si schiera dalla parte dei più gretti nell’agone politico italiano! Una particolarissima strategia di marketing finalizzata alla promozione del suo nuovo progetto discografico, Disumano, che dà il nome anche al suo nuovo partito politico. Quello che si prefissa come obiettivo portare l’Italia in un’incubo. Ecco l’esilarante video-parodia del rapper milanese, che ha ancora una volta fatto impazzire i social con la sua ennesima trovata!

Fedez
Fedez

Fedez in politica con il ‘partito’ Disumano

Riprendendo in tutto e per tutto il celebre video della ‘discesa in campo’ di Silvio Berlusconi nell’ormai lontano 1994, il rapper ha messo in rete la sua ‘discesa in campo’. Ed è tutta da ridere. Con un bel cagnolino sulle gambe, seduto davantia una scrivania, con aria molto seria l’artista, guardando in camera, ha reso noto al mondo il suo progetto politico. Un progetto destinato all’Italia, il paese dove ha le sue radici, le sue speranze, i suoi orizzonti. Quello in cui ha imparato il mestiere di truffatore. Quello in cui si è appassionato ai preti tiktoker. Un paese unico, che merita solo il peeggio.

Ho scelto di scendere in campo e di frodare la cosa pubblica, perché non voglio vivere in un paese civile, governato da forze mature e da uomini legati a doppio filo a un passato di conquiste sindacali e di diritti per tutti“, spiega tra il serio e il faceto Fedez. E senza sosta, ha presentato il suo nuovo progetto Disumano. Un progetto che si pone un unico grande obiettivo: “Vi dico che è possibile realizzare insieme un grande incubo, quello di un’Italia sempre più ingiusta, menefreghista verso chi ha bisogno e che nelle recite di fine anno della Comunità europea ha il ruolo del cespuglio. Vi dico che possiamo, vi dico che dobbiamo costruire insieme, per noi e per i nostri figli, un nuovo miracolo italiano“. Un messaggio che termina con la celebre “Meno male che Silvio c’è”, solo che al posto di Silvio troviamo la sovrapposizione amatoriale dell’artista, che recita il suo nome, trasformando lo slogan in “Meno male che Federico c’è”.

Di seguito il video del rapper:

Fedez entra in politca? Scoppia la polemica

Come si poteva già intuire negli scorsi giorni, il rapper non ha dunque intenzione di entrare seriamente in politica, almeno per ora. Ha semplicemente creato un hype alle stelle per promuovere in maniera origianle il suo nuovo album, Disumano, come il partito, in arrivo sul mercato il prossimo 26 novembre. Un album che di certo creerà nuova polemica, e che potrebbe, chissà, essere accompagnato ancora da spot elettorali di questo tipo, sempre all’insegna del gioco tra album e partito.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

Fedez

ultimo aggiornamento: 15-11-2021


“Si può essere liberi e felici”: Tiziano Ferro festeggia un grande traguardo sui social

Cremona, luminarie dedicate a Mina: tra le vie della città le parole delle sue canzoni