Eric Clapton torna a parlare dell’emergenza Covid e conferma le sue idee no-vax: il bluesman attacca i vaccinati.

I vaccinati sono vittime d’ipnosi di massa. Questo almeno secondo Eric Clapton, paladino delle idee no-vax nel mondo della musica internazionale. Tornato a parlare del vaccino anti Covid in un’intervista rilasciata al canale YouTube del Real Music Observer, il leggendario bluesman ha ripreso una tesi diventata popolare tra i no-vax, soprattutto dopo che il virologo Robert Malone ne ha parlato in un podcast di Joe Rogan, paragonando le politiche degli Stati Uniti contro la pandemia a quelle della Germania nazista.

Eric Clapton contro i vaccinati, vittime d’ipnosi

La teoria dell’ipnosi di massa è grandiosa. Quando l’ho scoperta ho iniziato a farci caso, era ovunque“, ha raccontato il chitarrista inglese all’interno dell’intervista. La comunicazione istituzionale sui vaccini, secondo Clapton, non sarebbe altro che ipnosi di massa. Basta pensare a tanti piccoli video apparsi su YouTube, clip che secondo lui costituirebbero pubblicità subliminale.

Eric Clapton
Eric Clapton

Indizi chiari, per l’ex chitarrista dei Cream e degli Yardbirds, di come i governi di tutto il mondo stiano cercando d’indurre le persone a convincersi dell’efficacia del vaccino. Spiega l’artista classe 1945: “Ho iniziato a mettere insieme i pezzi del puzzle, ero sempre più risoluto. Mi ha scatenato qualcosa. ho suonato concerti fino a poco prima del lockdown, ma non ero davvero coinvolto in nessuna battaglia su temi sociali. Poi quei tizi al potere hanno iniziato a farmi arrabbiare, e come tutti ho capito di avere degli strumenti per combatterli. Ho avuto una vocazione, e ho deciso di utilizzarli“.

Eric Clapton isolato dalla famiglia e dagli amici

La vocazione del bluesman non è rimasta solo un’idea. In questi ultimi mesi il cantante di Change the World ha voluto infatti esporsi pubblicamente contro il vaccino e le misure anti-Covid, pubblicando canzoni come Heart of Child e collaborando al singolo anti-lockdown di Van Morrison.

Una serie di decisioni e di dichiarazioni che hanno finito anche per isolarlo, allontanandolo da famiglia e amici. Un dolore per Clapton, che però non demorde: “Pensano che sia uno svitato. Nell’ultimo anno è scomparsa un sacco di gente, così ho potuto rivedere le mie amicizie. Sono rimasti quelli a cui voglio molto bene e di cui ho davvero bisogno“.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

coronavirus

ultimo aggiornamento: 25-01-2022


Damon Albarn attacca Taylor Swift: la popstar risponde così

Evan Rachel Wood accusa Marilyn Manson: stupro sul set di un video