La cantante ha postato uno scatto su Instagram con indosso una pelliccia, attirandosi la critica della figlia di Ornella Muti.

Su Instagram, Emma Marrone ha postato una foto in cui ricorda ai fan che mancano pochi giorni a Sanremo e all’uscita del suo ultimo singolo, “Apnea. Nello scatto la cantante indossa una pelliccia. Il post non è passato inosservato ed Emma si è attirata le ire di Naike Rivelli, figlia della cantante Ornella Muti. Vediamo cosa ha scritto l’attrice sotto al post.

Naike Rivelli critica Emma Marrone: il botta e risposta su Instagram

Sotto alla foto incriminata, in cui Emma indossa quella che sembra a tutti gli effetti una pelliccia, Naike Rivelli ha scritto: “Ma è fatto di animali questa roba addosso a questa?“, utilizzando un tono decisamente piccato. La replica di Emma non si è fatta attendere e le ha risposto per le rime: “Questa si chiama Emma, piacere di conoscerti. La pelliccia è ovviamente e visibilmente finta. Amo molto gli animali e li rispetto. Un bacino tesoro“.

Naike Rivelli critica Emma Marrone: le scuse

Sotto al post, Rivelli è stata criticata per i suoi toni bruschi ed ha quindi deciso di scusarsi per la gaffe. “Perdonami cara, non volvevo offendere. Non ti ho riconosciuta nella foto piccola. E perdonami ma la pelliccia sembra vera, non sono un esperta. Grazie mille della risposta, e perdonami se ti ho offeso. Ti seguo e ti stimo. Consiglio da amica, visto che oggi sono in pochi a indossare le pellicce finte, sarebbe tanto bello se lo metti nei tag, sarebbe una grande cosa per noi animalisti.”, ha scritto.

Le critiche dei fan di Emma Marrone non si sono però fermate ed un utente le ha risposto così: “Criticare gli altri per un po’ di visibilità.. che pena! Forse è meglio che tu rimanga su Facebook e non su tiktok e instagram“.

Ornella Muti e Naike Rivelli
Ornella Muti e Naike Rivelli

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2024 17:41


Jovanotti esce dall’ospedale: “Ci vorrà tempo prima di ritrovarci”

Esplode l’amore sul red carpet: Damiano dei Maneskin insieme a Dove Cameron