Luca Mercandino, in arte Luca V, è un songwriter e cantante pop urban-rap. Nato a Torino, attualmente vive tra Milano e Biella.

Luca Mercandino, in arte Luca V, è un songwriter e cantante pop urban-rap. Nato a Torino, attualmente vive tra Milano e Biella.

Background e origini di Luca Mercandino

Luca V Mercandino
Luca V Mercandino

Luca è un artista emergente di questo 2020. Inizialmente usa lo pseudonimo “Lucido” e dopo alcuni mesi decide di dare una svolta al suo stile musicale e di scrittura; da qui l’esigenza di un nome d’arte più disimpegnato, a suo dire “fresco” e in maggior linea con la sua persona: Luca V.

Senza troppe pretese, il ragazzo – classe ‘95 – dice di voler “vivere con la musica e non di musica o per la musica”.

L’artista, che approda solo nel 2020 nel panorama musicale italiano, continua: “Le canzoni mi hanno sempre fatto da colonna sonora …e un po’ come nei film, anche nella vita mi piace l’idea che ci sia – e che si possa trovare e sperimentare – sempre qualcosa di bello e di nuovo”. In una diretta sul suo Instagram, Luca V ha spiegato anche quanto per lui la sperimentazione sia sinonimo di libertà.

La libertà e la musica sembrano essere per lui l’unico modo per continuare la ricerca delle proprie preferenze musicali oltre che della propria identità personale ed artistica.

…e il genere musicale?

Luca si dice “terrorizzato” all’idea dell’“invecchiamento cerebrale” e insiste nel non voler identificarsi in un singolo sottogenere musicale, cercando così di permettersi sempre la massima libertà espressiva all’interno della musica.

L’artista si riferisce dunque al fenomeno della “musical paralysis”. Da studi sulla base dei dati di Spotify e Deezer, si evincerebbe infatti che l’apprezzamento dei generi musicali delle “nuove generazioni” sarebbe vincolato dal procedere degli anni, specialmente dopo il superamento dei 30.

La musical paralysis colpirebbe dunque le zone musicali (creativo-ricettive) del cervello ed è per questo che Luca V si tiene sempre aggiornato sul “nuovo”: per innovarsi e trarne ispirazione.

Luca cerca dunque di rimanere, a suo dire, “elasticamente sveglio” nonostante il tempo che, come per chiunque, farà il suo corso.

Il cantante dice di impegnarsi sempre nel cercare gli elementi di bellezza musicale anche dove all’inizio egli riscontra una difficoltà d’ascolto, in modo da cercare elementi di bellezza anche nelle novità e non solo nelle sue “zone di comfort”.

Dopo la decisione di cambiare nome d’arte, Luca V decide di dare una svolta anche alla pubblicazione dei propri singoli. Dalla collaborazione artistica col produttore musicale Giovanni Ghioldi, nascono nuove canzoni e diverse bozze/provini.

Con l’obiettivo di pubblicare un album nel primo trimestre 2021, la prossima canzone dell’artista, ad oggi già pronta alla pubblicazione, è il singolo “Filofobia”, un featuring con Carolina Rimoldi, la cantante e cover artist su YouTube di origini Italo-britanniche.

Carolina si trova attualmente impegnata nella produzione e nella stesura del suo nuovo album da solista.

Luca V informa che pubblicherà aggiornamenti sulla data di uscita sia del singolo che dell’album sulla sua pagina Instagram. Darà maggiori informazioni sulle varie date di rilascio anche sul sito internet www.LucaV.com.

5 Curiosità in pillole su Luca V

  1. Luca V comincia a scrivere le proprie canzoni all’età di 24 anni, spinto da un forte bisogno comunicativo-artistico. Tale necessità lo porta a praticare una scrittura musicale giornaliera e un intenso percorso di studi al quale non riesce a trovare tregua.
  2. Dopo il periodo di lockdown del 2020, Luca inizia a vedere le cose diversamente e comprende razionalmente ciò su cui desidera veramente concentrarsi. La comunicazione artistica, le parole e l’espressività musicale saranno da quel momento il centro di gravità delle sue giornate. Grazie alla sua esperienza nel lockdown, Luca trova quindi nuovi stimoli ed idee musicali.
  3. Preferisce scrivere testi e canzoni di sera o di notte. “Mi è più facile essere creativamente produttivo quando tutti dormono e rimangono nel totale silenzio… vivendo in centro città spesso mi è davvero difficile rimanere sul pezzo: piuttosto a volte preferisco uscire di casa e andare in montagna per scrivere i miei testi e le mie canzoni”.
  4. Tra fogli di carta e linee melodiche, Luca sta anche continuando gli studi di produzione musicale digitale. Pur non essendo una sua priorità rispetto al songwriting Luca V nutre l’interesse di poter comporre in autonomia anche digitalmente un proprio brano.
  5. La formula segreta per un “brain-fuel” perfetto dice essere composta da: saper riconoscere e apprezzare la bellezza delle cose, una buona attinenza mentale positiva, la giusta ispirazione nel momento di fare qualcosa di creativo e, soprattutto, dalla presenza di un coniglio ariete in casa: il suo animale domestico, Lea.

Chi è Lil Mosey, uno degli astri nascenti della trap americana

Chi è Dixie D’Amelio, la tiktoker cantante di Be Happy