Peter Gabriel incita i suoi fan – e non solo – a donare il proprio contributo all’Italia, paese che lui ama profondamente.

Peter Gabriel ha distribuito gratuitamente diversi concerti nel tentativo di raccogliere fondi per il soccorso italiano relativo all’emergenza sanitaria del COVID-19.

L’ex frontman dei Genesis ha reso disponibile Scratch My Back e Taking the Pulse – Live in Verona gratuitamente sulla pagina Vimeo della sua etichetta Real World.

I due progetti mostrano lo spettacolo del 26 settembre 2010 di Gabriel all’Anfiteatro romano del I secolo a Verona, in Italia, dove ha eseguito il suo album orchestrale Scratch My Back.

Gabriel ha anche incoraggiato i fan a donare al Dipartimento della Protezione Civile o alla Croce Rossa italiana.

Peter Gabriel esorta a fare donazioni all’Italia

Gabriel ha mantenuto una profonda affinità con l’Italia, fin dai primi giorni dei Genesis, come lui stesso ha rivelato in una nota:

Per quasi cinquant’anni ho amato l’Italia, le persone, la cultura, la storia, il cibo e, più recentemente, l’isola di Sardegna. L’Italia ci ha offerto lavoro, quando di lavoro non ce n’era, soprattutto nelle estati degli anni Settanta. I concerti si trovavano sempre e alcune delle nostre esperienze di tour migliori e più caotiche erano quando ci spostavamo in tutto il paese per un miscuglio di concerti incredibili, dalle discoteche sul mare ai campi da calcio in montagna“.

L’artista, dunque, ha messo a disposizione Scratch My Back e Taking the Pulse – Live in Verona gratuitamente sulla pagina Vimeo, esortando i fan a dare il proprio contributo alla Croce Rossa Italia o alla Protezione Civile per aiutare le popolazioni dello Stivale.

Il video di Listening Wind:

Peter Gabriel, l’album Scratch My Back

L’album Scratch My Back di Peter Gabriel è stato pubblicato nel 2010 e comprendeva arrangiamenti orchestrali di cover di canzoni appartenenti ai suoi artisti preferiti, tra cui David Bowie, Paul Simon, Lou Reed, David Byrne, Neil Young, Thom Yorke e molti altri.

L’intenzione originale era quella di pubblicare simultaneamente un album di accompagnamento e I Scratch Yours, con quegli stessi artisti che coverizzavano Gabriel.

Sfortunatamente, I Scratch Yours non è stato rilasciato fino a settembre 2013. Tuttavia, ciò non ha impedito a Gabriel di visitare la sua amata Italia e girare questi film concerti.

Dato l’attuale stato di disordine in Italia a seguito dell’emergenza Coronavirus, Gabriel si è sentito in dovere di ripagare l’ospitalità che l’Italia gli ha mostrato in tutti questi anni.

Peter Gabriel
Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/PeterGabrie

Fonte foto: https://www.facebook.com/pg/PeterGabrie

TAG:
coronavirus news Peter Gabriel

ultimo aggiornamento: 15-04-2020


Al Bano e la quarantena: “Sono tornato a fare il contadino”

Addio a Jimmy Webb, stilista icona del punk rock