Ghost: la carriera e le curiosità sulla band svedese che porta sul palco tematiche sataniste e una parodia della Chiesa cattolica.

Se sei un amante della musica rock e metal, saprai benissimo chi sono i Ghost (o Ghost B.C.). Se invece non ti sei mai interessato a questo genere, potrebbe essere interessante riscoprire questo gruppo, specialmente nel periodo di Halloween. Si tratta di una band svedese di musica rock e metal famosa soprattutto per il proprio look eccentrico, ispirato alla chiesa cattolica in tutto e per tutti. La band prevede sette musicisti dal volto scoperto, i Nameless Ghouls, capeggiati da un frontman denominato Papa Emeritus, periodicamente chiamato ad abdicare e ad essere sostituito (ma l’interprete rimane sempre Tobias Forge. Insomma, davvero unico nel proprio genere. Scopriamo insieme la loro storia.

Chi sono i Ghost

Stando a quanto rivelato dagli stessi membri del gruppo, i Ghost si sono formati nel 2006, provenienti tutti da altre band. Ispirandosi ai film dell’orrore e alle tradizioni, spaventose per davvero, del metal scandinavo, la band ha fatto il proprio esordio con l’album Opus Eponymous nel 2010, facendosi immediatamente apprezzare per uno stile riconoscibile, soprattutto nel look.

Concerto metal
Concerto metal

Da allora non si sono più fermati e, tra una controversia e l’altra, hanno pubblicato diversi album diventati di culto tra gli appassionati: Infestissumam del 2013, Meliora del 2015, Prequelle del 2018 e Impera del 2022.

Di seguito il video della loro Call Me Little Sunshine:

Che genere sono i Ghost

La loro immagine è decisamente peculiare e studiata nel minimo dettaglio. La band ha affermato di essersi lasciata ispirare non solo dal cinema dell’orrore e dal metal scandinavo, ma anche da gruppi e artisti rock classici, come Queen, David Bowie o Pink Floyd, oltre a band più d’impatto come KISS, Alice Cooper e Death SS.

Musicalmente le loro influenze derivano dal rock classico anni Settanta di band come Blue Oyster Cult e Black Sabbath, ma nello stile anche a una band molto lontana dall’horror, come gli ABBA. Non vanno dimenticate però le influence di band thrash metal come gli Slayer e i Metallica.

Il significato dei Ghost

Il progetto alla base della band ha incuriosito tantissime persone negli ultimi anni, e non solo i fan della musica metal. Il gruppo in effetti imita in tutto e per tutto la Chiesa cattolica romana, ma ha invertito l’immagine adorando non la Santissima Trinità, bensì Satana.

Per sette anni, dal 2010 al 2017, i Nameless Ghouls hanno rappresentato ciascuno dei cinque elementi, fuoco, acqua, vento, terra ed etere, e il loro look era ispirato proprio a questo simbolo alchemico. Con gli anni la line up della band si è poi ampliata aggiungendo altri musicisti che hanno acquisito altri simboli.

Più ancora dei Ghouls, ad affascinare i fan è però la figura del Papa Emeritus, il cantante del gruppo, che veste di fatto i panni di un prete satanico, un personaggio interpretato sempre da Tobias Forge, ma che, di volta ini volta, ha cambiato la propria identità, a rappresentare anche la svolta musicale del gruppo. Solo per un periodo, nel 2018, a guidare il gruppo non c’è stato un Papa Emeritus ma un Cardinale Copia.

Di seguito Square Hammer dei Ghost:

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 31-10-2022


Che fine ha fatto Giò Sada, vincitore di X Factor 2015?

Che cos’è la musica drum and bass