Shalpy: la carriera, la vita privata e le curiosità sul cantante di Rocking Rolling, un idolo dei giovani negli anni Ottanta.

Shalpy è un’icona della musica italiana negli anni Ottanta, divenuta col tempo un personaggio di culto per i suoi fan, anche se scomparso dal mondo mainstream della musica negli anni Duemiladieci.

Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Shalpy (Giovanni Scialpi)

Giovanni Scialpi è nato a Parma il 14 maggio 1962 sotto il segno del Toro. Figlio di un agente di polizia originario di Taranto e di una segretaria di un istituto farmacologico, ha sviluppato fin da ragazzo una grande passione per il mondo della musica. Passione che lo ha portato a esordire da giovanissimo.

Giovanni Scialpi (Shalpy)
FONTE FOTO: https://www.instagram.com/shalpyscialpi/

Shalpy: la carriera

Scoperto da Franco Migliacci, ottiene subito un grande successo con il primissimo singolo, Rocking Rolling del 1983, lanciato anche con un video molto curato. Con questo pezzo vince il Festivalbar nella sezione Discoverde, diventando subito un idolo tra i giovani.

Pubblica quindi il suo primo album, Es-tensioni, un lavoro pieno di sonorità elettroniche. Prosegue sull’onda del successo con il brano Cigarettes and Coffee, che aveva già scritto a 14 anni.

Fa il suo esordio al Festival di Sanremo nel 1986 con il brano new wave No East No West, che si piazza solo al 16esimo posto, ma trascina subito al successo l’album Scialpi.

Nel 1987 si ripresenta a Sanremo con il brano Bella età, che non ottiene il giusto riscontro. Canta quindi nel 1988 il brano Pregherei in coppia con Scarlett Vol Wollenmann, e si riscatta dopo l’avventura sul palco dell’Ariston.

Scavalca quindi gli anni Novanta e opta a inizio decennio per una svolta sensuale, presentandosi in pubblico con atteggiamenti e abiti molto succinti. Nel 1992 si rirpesenta a Sanremo con il brano È una nanna, ma viene eliminato nel corso della prima serata e inizia il declino della sua parabola.

Si ripresenta nei primi anin Duemila in televisione prtecipando a programmi come Music Farm nella prima edizione, condotta da Amadeus. Dopo alcune avventure di minor importanza, nel 2011 lancia un progetto multimediale intitolato Liberi e romantici, che avrebbe dovuto prevedere dodici brani pubblicati direttamente in rete. Di questi vengono però realizzati solo i primi due, le cover di I Believe I Can Fly di R. Kelly e Here I Am di Leona Lewis.

L’anno dopo adotta definitivamente lo pseudonimo di Shalpy, quindi lancia il brano Icon-Man che ottiene un discreto successo. Tuttavia, non riesce a rilanciarsi. Cosa fa oggi Shalpy? Il 16 giugno 2020 ha annunciato il ritiro dal mondo della musica, accusando di essere stato lasciato fuori dal ‘giro giusto’.

La vita privata di Shalpy: il marito

Il 13 luglio 2015 ha annunciato di volersi sposare con il compagno Roberto Blasi dopo sei anni di convivenza. I due convolano a nozze a New York e prendono poi parte al programma Pechino, Express.

L’idillio d’amore termina però nel 2016, quando i due decidono di separarsi. La fine di un amore che gli lascia un grande dolore.

Sai che…

– Shalpy è alto 1 metro e 76.

– Come sta Shalpy? Fisicamente ha vissuto momenti difficili, e ha dichiarato di essere stato costretto a mettersi un pacemaker a causa di problemi cardiaci.

– Nel primo album ha potuto cantare tre brani scritti da Mango.

– Non sappiamo dove vive Scialpi, né quanto guadagna.

– Ha recitato nel musical Pianeta Proibito con Chiara Noschese e Giampiero Ingrassia.

– Su Instagram Shalpy ha un account da oltre 9mila follower.

FONTE FOTO: https://www.instagram.com/shalpyscialpi/

TAG:
curiosità Shalpy

ultimo aggiornamento: 17-06-2020


Chi è Lee Ryan, il cantante che soffriva di dislessia

Tutto su Sergio Sylvestre, il Big Boy di Amici 15