Sandra Milo: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul percorso musicale di una vera diva del cinema.

Sandra Milo è stata per molti un personaggio televisivo di grande personalità, amabile, simpatica, brillante. Per tutti è stata la musa di Federico Fellini, una delle grandi dive del nostro cinema, protagonista in pellicole da Oscar come , ma anche Il generale Della Rovere, Adua e le compagne e molti altri film che hanno fatto la storia del nostro cinema.

Eppure non tutti sanno che Sandra ha avuto anche una breve ma interessante carriera nel mondo della musica. Riscopriamo insieme questa parte della sua vita attraverso alcune curiosità e chicche imperdibili per tutti i suoi fan.

Chi era Sandra Milo: biografia e carriera

Salvatrice Elena Greco, questo il vero nome di Sandra Milo, nacque a Tunisi l’11 marzo 1933 sotto il segno dei Pesci. Di origini siciliane da parte di padre e toscane da parte di madre, crebbe a Vicopisano, un borgo medievale nei pressi di Pisa. Da adolescente si trasferì con la famiglia a Viareggio. Carattere vivace e talento visibile find a giovanissima, Sandra esordì molto presto nel mondo del cinema, recitando in pellicole con Alberto Sordi e facendosi notare per le sue forme prorompenti, in netto contrasto con la sua voce da bambina.

Sandra Milo
Sandra Milo

Promossa in ruoli di primo piano in pellicole importanti tra la fine degli anni Cinquanta e l’inizio degli anni Sessanta, ebbe modo di maturare artisticamente e di venire apprezzata dalla critica solo dopo l’incontro con Federico Fellini. Per lui diventata, affettuosamente, Sandrocchia, fu protagonista di due delle sue pellicole più importanti, tra cui Giulietta degli spiriti, e vinse i suoi primi due Nastri d’argento come miglior attrice non protagonista.

Da diva amata dal mondo intero, sul finire degli anni Sessanta Sandra decise di prendersi un periodo di pausa, e rimase lontana dal cinema per circa dieci anni. Sul finire degli anni Settanta tornò alla carriera, e cominciò anche un importante e fortunato percorso televisivo.

Di fatto, fu proprio negli anni Ottanta che diede vita alle sue incursioni nel mondo della musica. Al di là di qualche dimenticabile singolo precedente, diede alle stampe nel 1984 Come si fa/Il mondo è tutta una canzone, seguita da Il ballo del ‘che cos’è’ e in anni più recenti da La fotogenia, in duetto con Alessandro Orlando Graziano,

Ebbe comunque a che fare, saltuariamente, con il mondo della musica. Negli anni Ottanta condusse, ad esempio, una trasmissione musicale per ragazzi, una sorta di Io canto ante litteram, mentre nel 2001 fu ospite fissa de La vita in diretta durante il periodo del Festival di Sanremo. In anni più recenti aveva però preferito lavorare soprattutto in televisione e in teatro, senza mai fermarsi e dando tutto ciò che aveva in ogni progetto accettato.

Morta Sandra Milo: le cause

La diva italiana è purtroppo scomparsa all’età di 90 anni il 29 gennaio 2024 nella sua abitazione di Roma tra i suoi cari. Non si conoscono le cause del decesso.

La vita privata di Sandra Milo: marito e figli

Il primo matrimonio di Sandra venne celebrato quando aveva solo 15 anni con il marchese Cesare Rodighiero. Rimasta incinta, non riuscì a dare al nobile un erede. Il bambino morì infatti a causa di un parto prematuro. Dopo soli 21 giorni di matrimonio, Sandra e il marchese decisero quindi di separarsi, ottenendo l’annullamento delle nozze dalla Rota.

Impegnata sentimentalmente, per circa 17 anni, con Federico Fellini, Sandra si risposò altre tre volte. Il secondo matrimonio fu con Moris Ergas, padre della figlia Debora. Il terzo con Ottavio De Lollis, che le diede i figli Ciro e Azzurra. Nel 1990 si era sposata per l’ultima volta con il cubano Jorge Ordoñez, confessando poi di aver inscenato una relazione con lui solo per far parlare di sé.

Il suo ultimo compagno è stato Alessandro Rorato, ristoratore originario di Treviso apparso con lei per la prima volta a Venezia nel 2019. Su di lui non abbiamo mai saputo molto, eccetto che aveva 37 anni in meno della diva.

Leggi anche
La carriera da cantante di Sandra Milo, diva del cinema prestata alla musica

Sai che…

– Sandra Milo rimarrà indimenticata anche per un incredibile scherzo telefonico. Nel 1990, durante la trasmissione L’amore è una cosa meravigliosa, una telefonata anomina la informò di un incidente stradale del figlio, ricoverato in ospedale a Milano. Nonostante fosse in diretta, Sandra non riuscì a contenersi, scoppiò in lacrime e scappò disperata. Ma si trattava solo di uno scherzo di cattivo gusto.

– Teheran le negò il visto turistico per il transito in Iran per aver dichiarato, nel 1995, di possedere una collezione di mutandine da circa 60mila esemplari.

– Ebbe a che fare anche con il mondo della politica. Vicina a Pietro Nenni e al PSI negli anni Sessanta, fu amante di Bettino Craxi negli anni Ottanta.

– A causa della morte della madre, arrivata tra atroci sofferenze, si dichiarò apertamente a favore dell’eutanasia, nonostante sia sempre stata una fervente cattolica.

– Era una grande amica, tra gli altri, di Tiziano Ferro.

– Aveva confessato che la terza figlia, Maria Azzurra, era nata prematura e che fu solo per miracolo che riuscì a sopravvivere.

– Subì gravi violenze fisiche dal suo secondo marito, ma preferì non denunciarlo.

– Dove abitava Sandra Milo? In una splendida casa a Roma.

– Non conosciamo precisamente il suo patrimonio, ma dichiarò di essere costretta a lavorare ancora anche in tarda età per poter aiutare i figli, visto che, ha causa di un suo compagno, aveva perso gran parte dei suoi guadagni.

– Su Instagram Sandra Milo ha un account ufficiale seguito da centinaia di migliaia di fan.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 29 Gennaio 2024 12:58


Chi è Sissi, la ‘principessa’ di Amici ospite a Sanremo

Chi è Stefano Palatresi, musicista e direttore d’orchestra