Richard Sanderson: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore britannico famoso per il brano Reality,

Una sola canzone basta per entrare nel cuore di milioni di persone, e rimanerci probabilmente per tutta la propria vita. Sono tantissimi i casi di meteore della musica in grado di raggiungere il successo planetario con la propria signature song, salvo poi non riuscire più a ripetersi. Emblematico è il caso di Richard Sanderson, un cantante di culto negli anni Ottanta ma rimasto incastrato per tutta la vita in unico grande brano. Scopriamo insieme le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Richard Sanderson: biografia e carriera

Richard Sanderson è nato a Taplow, in Inghilterra, il 5 marzo 1953 sotto il segno dei Pesci. Figlio di due grandi appassionati di musica, ha iniziato a suonare da giovanissimo. A 5 anni è già in grado di suonare il pianoforte, dieci anni dopo comincia a suonare anche la chitarra e a 17 anni entra nel suo primo gruppo rock.

Tastiera pianoforte pianola
Tastiera pianoforte pianola

Un inizio in sordina che lo porta però in poco tempo a diventare il pianista ufficiale di musicisti importanti come David Christie e Nancy Holloway. A 21 anni si trasferisce negli Stati Uniti per dare un seguito alla sua carriera e al contempo per studiare alla scuola di musica più importante al mondo, il Berkley College of Music. Tornato in Inghilterra nel 1978, firma un importante contratto discografico per la Trident e pubblica il suo primo album, No Stickers Please. In questi anni conosce il compositore Vladimir Cosma, con cui inizia una proficua collaborazione.

Due anni dopo interpreta una sua composizione importante, il tema de Il tempo delle mele, il cult movie con protagonista Sophie Marceau. In particolare, Sanderson dà voce a Reality, il brano simbolo del film e canzone da prima posizione in classifica in quindici Paesi diversi e otto milioni di copie vendute solo in Europa e Asia.

Nel 1983 è protagonista al Festival di Sanremo con Stiamo insieme, canzone composta, tra l’altro, da un giovanissimo e promettente cantautore, Zucchero Fornaciari. Non si piazza però oltre la diciannovesima posizione.

A 35 anni decide di mettersi alla prova come compositore di colonne sonore, e inizia a collaborare con il regista Daniel Costelle, famoso per i suoi film documentari storici. La sua carriera non decolla però come ci si sarebbe potuto aspettare, nonostante altri lavori di un certo prestigio, come quello con il soprano Barbara Hendricks.

Cosa fa oggi Richard Sanderson? Dopo averlo visto in gara nel programma La notte vola nel 2001, è tornato in auge nel 2022 come protagonista nel cast di Arena ’60 ’70 ’80 ’90, lo show condotto e organizzato da Amadeus.

Richard Sanderson: la discografia in studio

1979 – No Stickers Please
1980 – Original score: La boum
1982 – I’m in Love
1984 – Surprise
1985 – Fairy Tale
1991 – Anytime You Want
1999 – Visiting the Testament

La vita privata di Richard Sanderson: moglie e figli

Il cantante britannico è sposato e ha tre figlie, Mélody, Ophélia e Angelina.

Sai che…

– Ha origini scozzesi e francesi.

– Dove vive Richard? Attualmente a Parigi.

– Nel corso della sua carriera ha pubblicato anche alcuni album di musica ebraica.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

strillo

ultimo aggiornamento: 27-06-2022


Che cos’è la musica house?

Le curiosità su Bobby Kimball, l’ex cantante dei Toto