Massimo Morante: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantante e chitarrista che ha fondato i Goblin, storica band italiana.

La storia del grande rock, o meglio del prog rock, in Italia, passa anche per il cinema, grazie al nome di un gruppo entrato di diritto nella leggenda: i Goblin. Formazione romana che collaborò alle musiche dei capolavori di Dario Argento, venne fondata da un musicista, cantante e chitarrista di grandissimo talento, che ci ha lasciati troppo presto: Massimo Morante. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi era Massimo Morante: biografia e carriera

Massimo Morante nacque a Roma il 6 ottobre 1952 sotto il segno della Bilancia. Appassionato di musica fin da bambino, iniziò a suonare la chitarra a 12 anni prendendo come esempio gruppi storici come i Rolling Stones o guitar hero straordinari come Jimi Hendrix.

chitarra Stratocaster
Chitarra Stratocaster

La svolta della sua vita fu l’incontro, nel 1971, con il tastierista Claudio Simonetti. Insieme al produttore Eddie Offord, che lavorò anche con gli Yes, i due fondarono a Londra un gruppo, gli Oliver. Non ottenendo i risultati sperati, Morante e Simonetti tornarono a Roma nel 1974 e decisero subito di ripartire con un nuovo gruppo: i Goblin.

La loro musica fu subito di grande impatto e colpì in maniera straordinaria Dario Argento, che decise di scritturarli per la colonna sonora di Profondo rosso. Il successo del film fu devastante, e gran parte del merito fu anche di alcuni brani diventati iconici:

Forti di questo successo, i Goblin partirono per la loro prima grande tournée italiana tra il 1975 e il 1976 accanto ad artisti del calibro di Riccardo Cocciante. Durante il tour, l’auto guidata dal batterista Agostino Marangolo rimase però coinvolta in un grave incidente. Fortunatamente, sia lui che Morante riuscirono a rimanere illesi, ma l’evento provocò un brusco stop all’attività dal vivo della band.

Dopo i risultati deludenti del loro seguente album, Roller, il gruppo entrò così per la prima volta in crisi. Ad aiutarli fu, ancora una volta, Dario Argento, che li scritturò per la colonna sonora di un nuovo film: Suspiria. Il successo fu nuovamente straordinario, grazie a una delle soundtrack più memorabili nella storia del cinema, e in particolare del cinema horror.

Alternandosi tra album indipendenti e colonne sonore, la band anche sul finire degli anni Settanta rimase sulla cresta dell’onda, come confermato dal lavoro per il film Zombi del regista George Romero. Dopo una serie di eventi luttuosi, tra cui la morte di suo padre e quella del padre di Simonetti, Morante decise però di lasciare improvvisamente il gruppo per dedicarsi alla carriera da solista, tornando di tanto in tanto a lavorare con la band soprattutto durante i live.

Massimo Morante: la morte

Il 23 giugno 2022 Massimo è venuto a mancare, a pochi mesi dai suoi 70 anni. La notizia è stata diffusa dai Goblin sui propri account ufficiali, ma non è stata svelata la causa del decesso.

La discografia da solista in studio di Massimo Morante

1980 – Abbasso
1982 – Corpo a corpo
1983 – Esclusivo!

La vita privata di Massimo Morante: moglie e figli

Sulla vita sentimentale di Massimo non conosciamo grandi dettagli e non sappiamo se sia stato sposato o abbia avuto figli. Sappiamo però che sua sorella Lucy è stata sposata per un certo periodo con Renato Zero.

Sai che…

– Prima di assoldare i Goblin, Argento per Suspiria aveva provato in tutti i modi a scritturare un altro storico gruppo romano, il Banco del Mutuo Soccorso.

– Su Instagram Massimo Morante non aveva alcun account ufficiale.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 24-06-2022


Chi è Piero Barone, uno dei tre ‘tenorini’ de Il Volo

Tutto su Jeff Beck, uno dei migliori chitarristi di sempre