Paolo Benvegnù: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore e chitarrista ex Scisma.

Una carriera lunga circa trent’anni, sempre in bilico tra indie e mainstream, con grande attenzione alla coerenza musicale ma anche apertura a progetti alternativi. Paolo Benvengù è ormai una certezza per la musica italiana. Un artista che ha saputo costruirsi un seguito partendo dal basso, senza disdegnare mai di esibirsi in contesti sulla carta non all’altezza, sempre in nome della musica. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Paolo Benvegnù: la biografia

Paolo Giuseppe Benvegnù è nato a Milano il 14 febbraio 1965 sotto il segno dell’Aquario. Appassionato di musica fin da ragazzo, nel 1994 fonda il gruppo rock alternativo degli Scisma, con cui registra e produce tre album tra il 1995 e il 1999. Partecipa in questo periodo ai suoi primi concerti, anche di livello internazionale, e vince un Premio Ciampi.

chitarra Stratocaster
Chitarra Stratocaster

Dopo lo sciogliemento del gruppo nel 2000, Paolo si trasferisce a Firenze per collaborare con Marco Parente. Adottato dalla scena locale, si costruisce uno studio di registrazione a Prato e comincia a scrivere anche per altri grandi artisti toscani, come Irene Grandi, che interpreta la sua È solo un sogno nell’album Prima di partire del 2003.

Debutta da solista con il singolo Suggestionabili, che anticipa l’album Piccoli fragilissimi film del 2004. L’album ottiene un ottimo riscontro sia dal pubblico che dalla critica, e diventa uno dei lavori migliori di quell’anno, sostenuto anche da un lungo tour di oltre 150 concerti. Nel 2005 torna in studio e lancia l’EP Cerchi nell’acqua, in cui è presente anche l’omonimo singolo, tra i suoi brani più famosi:

Senza fermarsi mai, il vulcanico Paolo collabora con il meglio della scena indipendente fiorentina e italiana, e lancia nel 2007 un nuovo album, Le labbra, altro successo di critica. L’anno dopo collabora con Marco Parente nel progetto Proiettili buoni, che diventa anche un album, e nel 2009 entra nel progetto Il paese è reale degli Aftehours, fortemente voluto da Manuel Agnelli.

Nello stesso anno pubblica il singolo Nel silenzio, altro brano che ottiene un ottimo riscontro a livello di pubblico, e che presenta anche al Concerto del Primo Maggio a Roma:

Si lancia quindi in nuovi progetti negli anni successivi, tra cui l’album Hermann, secondo al Tenco. Nel 2012 collabora con Marina Rei e si dedica a tanti altri lavori, anche al di fuori del mondo strettamente musicale. Ad esempio il progetto I Racconti delle Nebbie, con lo scrittore Nicholas Ciuferri. In questo nuovo lavoro l’artista alterna la sua voce con quella di Nicholas, alternando scambi cantati e narrati, creando un’atmosfera molto suggestiva.

Cosa fa oggi Paolo Benvegnù? Il suo ultimo album è Delle inutili premonizioni del 2021, registrato in presa diretta e contenente alcune cover acustiche di vecchie canzoni del suo repertorio.

La vita privata di Paolo Benvegnù: moglie e figli

Sulla vita privata di Paolo, molto riservato, non conosciamo molti dettagli. Non sappiamo se sia sposato e se abbia un figlio o una figlia.

Sai che…

– Ha partecipato allo spettacolo teatrale del Presepe Vivente insieme ad artisti come David Riondino e Stefano Bollani.

– Nel 2010 ha partecipato alla Woodstock 5 stelle di Beppe Grillo.

– Paolo Benvegnù ha preso parte a concerto Tocca a noi organizzato da La Rappresentante di Lista nel 2022 contro la guerra e a favore dell’Ucraina.

– Su Instagram Paolo Benvegnù ha un account da diverse migliaia di follower.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 07-04-2022


Chi è Alvin, l’inviato de L’Isola dei Famosi con un passato da cantante

60 anni per Izzy Stradlin, chitarrista storico dei Guns N’ Roses