Michele: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul cantautore famoso negli anni Sessanta e protagonista a Sanremo.

Negli anni Sessanta e in parte Settanta, Michele era una vera stella della musica italiana. Protagonista a Sanremo due volte, ha avuto l’occasione di farsi apprezzare dal pubblico all’interno esibendosi sui principali palchi italiani, per poi vedere la sua stella offuscarsi nel corso degli anni. Andiamo a scoprire tutte le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Michele: biografia e carriera

Gianfranco Michele Maisano, questo il suo nome completo, è nato a Vigevano, in provincia di Pavia, il 22 giugno 1944 sotto il segno del Cancro. Figlio di una cantante lirica, si appassiona al mondo della musica fin da bambino, e si trasferisce molto presto a Genova con i genitori.

Microfono
Microfono

Debutta discograficamente con il suo primo 45 giri a soli 14 anni, pubblicando due brani rock and roll con l’accompagnamento dell’orchestra e il nome d’arte di Gianfranco Maisano. Durante gli anni della scuola comincia a esibirsi anche sui palchi dei locali della sua città, attirando l’attenzione di Gian Piero Reverberi. Quest’ultimo decide di prenderlo sotto la sua ala protettiva e gli fa incidere una sua canzone, Ma se tu vorrai. Nonostante il successo relativo, basta questa incisione ad attirare l’attenzione di una casa discografica importante come la RCA Italiana.

Firmato il suo primo vero contratto, nel 1963 partecipa al Cantagiro, vincendo il girone B. Pochi anni dopo riesce a farsi conoscere anche al di fuori dei confini italiani, con il brano Dite a Laura che l’amo, canzone che gli permette di conquistare un posto anche sul palco dell’Olympia di Parigi, oltre che di altri importanti locali in giro per il mondo, dal Messico al Giappone, passando per Canada, America Latina e non solo.

Discograficamente negli anni Settanta pubblica l’album Vivendo cantando, in cui incide brani firmati da artisti come Sergio Endrigo, Francesco Guccini, Luigi Tenco, Bruno Lauzi, Enzo Jannacci, Roberto Vecchioni e Fabrizio De André. Nel 1970 ha partecipato al Festival di Sanremo con il brano L’addio, tornando sul palco dell’Ariston, due anni dopo, con Forestiero:

Il suo successo si affievolisce nel corso degli anni Settanta. Senza arrendersi, Michele ha comunque continuato la sua carriera, prendendo parte anche ad alcune trasmissioni televisive importanti, tra cui Superclassifica Show, Ci vediamo in Tv e il Festival delle Orchestre.

Cosa fa oggi Michele?

Nel 2023 è stato omaggiato dal comune di Genova con un concerto speciale a Villa Rossi Martini. Alla serata hanno partecipato artisti del calibro di Aldo De Scalzi, Dino, Donatello e Oscar Prudente. Nel 2023 è tornato in televisione come ospite di Domenica In nel periodo di Sanremo.

La vita privata di Michele: moglie e figli

Non conosciamo molti dettagli sulla sua vita sentimentale, ma sappiamo che il 26 giugno 2005 si è sposato con Cristina Bertone. I due si sono sposati dopo dieci anni di fidanzamento e hanno aperto un bed and breakfast a Carcare, nella provincia di Savona. Non sappiamo se abbiano dei figli.

Leggi anche
Chi è Michele, il cantante con un passato a Sanremo

Sai che…

– Ha recitato nella serie tv Carabinieri.

– La musica de Il testamento di Tito di Fabrizio De André è in parte ispirata dalla canzone Susan dei marinai di Michele, con testo scritto (ma non firmato) dallo stesso Faber.

– Dove vive Michele? Sembra abiti ancora a Genova.

– Ama il calcio e la sua squadra del cuore è la Sampdoria. Il padre era invece tifoso del Napoli.

– Durante i concerti ha sempre una spilla della Samp sul petto.

Se vuoi ascoltare le migliori canzoni di Michele, ecco una playlist presente su Spotify:

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 2 Febbraio 2024 16:27


Chi è Davide Rossi, violinista e direttore d’orchestra a Sanremo

In memoria di Lucio Battisti: i successi, gli album e le curiosità sul cantante