Mavis Staples: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sulla cantante, leggenda del blues, del gospel e dell’R&B.

Se nasci a Chicago, la musica non puoi non averla nel sangue. Specialmente il blues, che proprio nella celebre città dell’Illinois ha vissuto uno degli sviluppi più importanti in assoluto. Non è un caso che proprio qui sia riuscita a farsi strada un’artista come Mavis Staples, donna straordinaria che il blues lo ha sempre avuto nel sangue, e che ha saputo diventare una vera icona nel mondo della musica americana. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Mavis Staples: biografia e carriera

Mavis Staples è nata a Chicago, in Illinois, il 10 luglio 1939 sotto il segno del Cancro. Ultima di quattro figli, figlia di un’operaia in fabbrica e di un macellaio e operaio nelle acciaierie, ha iniziato a cantare nel gruppo gospel del padre.

Microfono
Microfono

La sua prima grande esperienza è iniziata però nel 1948, quando è entrata nel gruppo di famiglia, gli Staple Singers. Con questo quartetto gospel si fa apprezzare in tutti gli Stati del sud, e a cavallo tra gi anni Sessanta e Settanta riesce a raggiungere anche il suo primo contratto da solista, pubblicando subito un album solista che vira verso il pop e le permette di conquistare anche il grande pubblico.

Da questo momento in avanti la sua carriera si divide tra i lavori con il gruppo, che pure dirada la sua attività dalla metà degli anni Settanta, e quelli da solista. Dopo un decennio di successi relativi, torna in auge nel 1996 con Lucky Peterson e un album dedicato a Mahalia Jackson. Cosa fa oggi Mavis? Resta una delle artiste più iconiche della musica americana, protagonista anche di collaborazioni a sorpresa come quelle con gli Arcade Fire e i Gorillaz.

Leggi anche
Women Who Rock: la serie che racconta le donne che hanno cambiato la musica

Mavis Staples: la discografia da solista in studio

Mavis Staples (1969)

Only for the Lonely (1970)

A Piece of the Action (1977)

Oh What a Feeling (1979)

Mavis Staples (1984)

Don’t Change Me Now (1988)

Time Waits for No One (1989)

The Voice (1993)

Spirituals & Gospel: Dedicated to Mahalia Jackson con Lucky Peterson (1996)

Have a Little Faith (2004)

We’ll Never Turn Back (2007)

Live: Hope at the Hideout (2008)

You Are Not Alone (2010)

One True Vine (2013)

Livin’ on a high note (2016)

If All I Was Was Black (2017)

Live in London (2019)

We Get By (2019)

Carry Me Home (2022)

La vita privata di Mavis Staples

Mavis è stata sposata dal 1964 con Spencer Leak, un impresario di pompe funebri. La loro relazione si è però interrotta quando ha capito che rimanendo con lui non avrebbe potuto continuare la sua carriera musicale.

Non ha avuto figli e in passato è stata fidanzata anche con Bob Dylan. Pare addirittura che il Menestrello le avesse chiesto negli anni Sessanta di sposarlo. Lei però lo respinse perché pensava che Martin Luther King non avrebbe mai voluto che sposasse un ragazzo bianco. Ad ogni modo Bob e Mavis sono sempre rimasti amici.

Sai che…

– Mavis è entrata nella Rock and Roll Hall of Fame nel 1999 e in quella del Blues nel 2017.

– I nonni di suo padre erano stati schiavi in Mississippi.

– Come attrice ha partecipato, tra le altre cose, a L’ultimo valzer di Martin Scorsese, Graffiti Bridge di Prince e a serie come i Robinson.

– Su Instagram Mavis Staples ha un account ufficiale da decine di migliaia di follower.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 8 Marzo 2023 11:41


Antonello Venditti, il cantautore simbolo della romanità

Chi è Reiley, il cantante faroese che rappresenterà la Danimarca all’Eurovision 2023