Massimo Zamboni: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sullo storico chitarrista e compositore dei CCCP – Fedeli alla linea e dei CSI.

Massimo Zamboni è considerato unanimamente dalla critica musicale italiana uno dei padri del nostro movimento punk e del rock alternativo. Musicista di grandissimo talento, compositore raffinato che ha fatto le fortune dei CCCP – Fedeli alla linea di Giovanni Lindo Ferretti, è ancora oggi un punto di riferimento per gran parte della musica alternativa in Italia. Andiamo a scoprire le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Massimo Zamboni

Massimo Zamboni è nato a Reggio Emilia il 27 gennaio 1957 sotto il segno dell’Acquario. Proveniente da una famiglia di pastori dell’appennino emiliano, ha seguito fin da ragazzo la sua passione, approdando alla musica psichedelica e rock negli anni Settanta. Alla fine del decennio forma il suo primo gruppo, i Rynazyna, per poi passare alla new wave con i Frigo.

chitarra Stratocaster
Chitarra Stratocaster

Dall’incontro berlinese con Giovanni Lindo Ferretti nel 1981 nascono i CCCP – Fedeli alla linea, il gruppo che cambia la sua vita e che decreta la sua fortuna. Con la band scrive pagine di storia della musica punk e rock italiana, proseguendo con successo anche nei CSI. Di seguito l’audio della loro Curami:

Chiuse le esperienze nei suoi principali gruppi, inizia nel 2004 la sua avventura solista pubblicando l’album Sorella sconfitta, cui partecipano anche artisti del calibro di Nada e del soprano Marina Parente. Ha lavorato nel corso della sua carriera anche a diverse colonne sonore, come quelle per i film Passano i soldati di Luca Gasparini e Benzina di Monica Stambrini.

Cosa fa oggi Massimo Zamboni? Musicalmente è fermo all’album Un’infinita compressione precede lo scoppio del 2013 con Angela Baraldi, ma la sua carriera non è ancora finita.

La vita privata di Massimo Zamboni: moglie e figli

Massimo Zamboni è sposato con Daniela, una donna che era stata anche cuoca per i suoi gruppi. Ha una figlia, Caterina Zamboni Russia, con cui ha scritto diversi libri.

Sai che…

– Grazie al suo stile musicale unico è considerato uno dei padri della musica rock alternativa italiana, ispiratore di artisti come Subsonica, Marlene Kuntz e Africa Unite.

– Tra i colleghi che maggiormente apprezzano il suo stile c’è anche Franco Battiato.

– Zamboni ha pubblicato diversi libri, a partire da In Mongolia in retromarcia con Giovanni Lindo Ferretti.

TAG:
Massimo Zamboni

ultimo aggiornamento: 27-01-2021


Tutto su Ultimo, il Peter Pan della musica italiana

Tutto su Mario Biondi, la voce black della nostra musica