Lil’ Kim: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità su una delle grandi Queen del rap americano, famosa per album come Hard Core.

La vera queen del rap americano è Nicki Minaj o Cardi B? La risposta è: nessuna delle due. Prima dell’exploit del genere negli ultimi vent’anni, a conquistare lo scettro di regina è stata Lil’ Kim, un’artista capace di influenzare generazioni e generazioni di amanti del rap e di vendere oltre 15 milioni di album in tutto il mondo, grazie a dischi oggi considerati come veri e propri classici, ad esempio Hard Core del 1996. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Lil’ Kim

Kimberly Denise Jones, questo il vero nome di Lil’ Kim, è nata a New York l’11 luglio 1974 sotto il segno del Cancro. Dopo il divorzio dei genitori all’età di dieci anni la piccola Kim resta a vivere con il fratello maggiore e con il padre. Durante l’adolescenza incontra Christopher ‘B.I.G.’ Wallace (noto anche come Notorious B.I.G.), che diventa per lei una sorta di mentore. Nel 1994 quest’ultimo forma il gruppo dei Junior M.A.F.I.A. e chiede alla 19enne Kim di unirsi a loro. Inizia così la carriera artistica della rapper, che fin da subito inizia a riscuotere grandi consensi.

Microfono
Microfono

Lascia il gruppo un anno dopo e dà vita al suo percorso da solista con un disco fondamentale: Hard Core. Pubblicato nel 1996, l’album debutta all’undicesimo posto nella Billboard 200 e determina una serie di record per una rapper donna, grazie anche al successo del singolo No Time insieme a Puff Daddy:

Dopo aver ricevuto una prima nomination ai Grammy la sua carriera sembra destinata una cerescita senza limiti. Ma quando nel marzo 1997 Biggie viene ucciso a Los Angeles, la rapper subisce il colpo e si prende un periodo di pausa. Cade in depressione, e mentre i suoi dischi continuano a ottenere certificazioni importanti, la sua vita sembra perdersi in un limbo senza orizzonti.

Dal 1998 al 2000 torna a dedicarsi alla musica sotto la gestione di un nuovo manager, il miglior amico di B.I.G., e nel frattempo si dedica anche alla moda, lavorando per marchi come Versace. In onore dell’amato Christopher, nel 2000 pubblica il suo secondo album, intitolato The Notorious K.I.M., che presenta la sua nuova immagine e il suo nuovo stile. Non raggiunge grande successo con i singoli, ma il disco arriva fino alla quarta posizione nella Billboard 200. La sua fama s’incrementa ancora di più quando, un anno dopo, partecipa al remake di Lady Marmalade delle Labelle con Christina Aguilera, Pink e Mya, per la colonna sonora di Moulin Rouge. Una canzone da record che le fa vicnere anche il suo primo Grammy:

Lancia il terzo album, La bella mafia, nel 2003, altro disco che la consacra a livello internazionale. Segue un periodo molto difficile. Nel 2005 viene accusata di cospirazione e spergiuro per aver testimoniato il falso di fronte a un grand jury per proteggere alcuni suoi amici (e se stessa). Condannata a 366 giorni di carcere e al pagamento di una multa da 50mila dollari, inizia a scontare la pena ma nel frattempo lancia anche il suo quarto album, The Naked Truth, in grado di scalare le calssifiche di tutto il mondo.

Rilascaita il 3 giugno 2006, diventa giudice di un programma televisivo e si rituffa a pieno ritmo nel mondo della musica collaborando con tantissimi artisti del mondo del rap e non solo. Nel frattempo, dal 2009 al 2013 sceglie di allontanarsi dalla musica per dedicarsi ad altre attività, salvo poi riprendere la carriera con un tour celebrativo. Cosa fa oggi Lil’ Kim? Resta una delle rapper più rispettate al mondo. Il suo ultimo album fin qui è 9, pubblicato a quattordici anni di distanza dal precedente, nel 2019.

La vita privata di Lil’ Kim: marito e figlia

Dopo alcune storie adolescenziali, come quella con Shawn Powell, Lil’ Kim inizia nel 1996 una storia con Christopher Wallace, Notorious B.I.G. In questo periodo la rapper rimane incinta, ma decide di interrompere la gravidanza, consapevole che la storia tra lei e Biggie non sarebbe stata adatta a crescere un figlio. Tra l’altro, in anni recenti Kim ha ammesso che la storia tra lei e il leggendario rapper fu molto violenta.

Nel 2002 l’artista ha iniziato a frequentare Damion Hardy. La loro storia termina nel 2003, dopo una serie di violenze subite da Jones. Ha iniziato quindi un’altra storia con Scott Storch, che avrebbe anche voluto sposarla, ma anche in questo caso le cose sono andate diversamente. Il 9 luglio 2014 Kim è diventata mamma di una bambina, Royal Reign. Non è però ancora sposata.

Sai che…

– Con Lady Marmalade del 2001 è diventata la prima rapper donna a debuttare in prima posizione nella Billboard Hot 100.

– Nella sua carriera ha collaborato con leggende del rap (e non solo) come Jay-Z, Mary J. Blige, Missy Elliott, Phil Collins, System of a Down, Beyoncé e altri ancora.

– Nel 2003 è apparsa nel videogioco Def Jam: Fight for NY.

– Si identifica come cristiana dal punto di vista della fede.

– Ha avuto rivalità con diverse artiste, anche con Nicki Minaj, che pure è stata molto influenzata dalla sua musica.

– Su Instagram Lil’ Kim ha un account ufficiale da diversi milioni di follower.

Riproduzione riservata © 2021 - NM

ultimo aggiornamento: 11-07-2021


Le curiosità su Teddy Reno, il marito di Rita Pavone

Chi è Achille Lauro, l’artista più controverso d’Italia