José Feliciano: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul grande cantautore portoricano, famoso in tutto il mondo per la hit Feliz Navidad.

José Feliciano non è solo un cantautore: è un simbolo. Uno dei simboli più importanti del Natale e del periodo di festività più amate dell’anno, avendo composto una delle canzoni natalizie più amate di sempre, Feliz Navidad. Ma José è anche molto altro, un cantautore che ha deliziato il pubblico anche a Sanremo e che ha conquistato ben otto Grammy Award. Scopriamo insieme le curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è José Feliciano: la biografia

José Montserrate Feliciano García, questo il suo nome completo, è nato a Lares, Porto Rico, il 10 settembre 1945 sotto il segno della Vergine. Cieco fin dalla nascita, è cresciuto in una famiglia molto povera. A 5 anni emigra a New York e qui si forma musicalmente, grazie anche allo zio musicista. A 9 anni entra in possesso della sua prima chitarra, e impara a suonarla da autodidatta, ascoltando i dischi di Andrés Segovia o di grandi artisti jazz come Wes Montgomery. Per diventare all’altezza dei suoi idoli, suona fino a 14 ore al giorno.

José Feliciano
FONTE FOTO: https://www.instagram.com/josefeliciano

Bisognoso di portare soldi a casa, ben presto dà vita alla sua carriera di artista nei locali di New York, suonando nei pub del Greenwich Village di New York nello stesso periodo in cui Bob Dylan e Joan Baez iniziavano a muovere i primi passi verso la leggenda.

A 18 anni firma il suo primo contratto con la RCA, e lancia nel 1964 un singolo, e subito dopo un primo album di cover. Il successo tarda ad arrivare, ma José non demorde. L’anno dopo si di dedica al bolero latino americano, diventando il primo artista a pubblicare dei classici latini in chiave pop. Il successo, specialmente nell’America meridionale e centrale, finalmente arriva, e Feliciano diventa una star capace di riempire gli stadi.

Per imporsi a livello internazionale José deve però attendere il 1968, quando negli Stati Uniti pubblica l’album più importante della sua carriera, Feliciano! contenenti cover importanti di brani come Light My Fire, California Dreamin’ e In My Life:

In quel periodo José fa la storia della musica, creando qualcosa di unico, una fusione di pop, folk e funk, utilizzano gli strumenti tipici della musica latina e il cantato soul. Per questo motivo è ancora oggi considerato il primo artista crossover tra mondo latino e anglosassone, diventando un punto di riferimento per icone del calibro di Gloria Estefan, Ricky Martin o del quasi contemporaneo Carlos Santana.

A frenare la sua ascesa è un incidente nel 1968, che all’improvviso blocca la sua carriera. Invitato a cantare l’inno americano nella finale del campionato di baseball, in pieno periodo di guerra del Vietnam e di patriottismo a stelle e strisce, José propone al pubblico una versione stravolta dell’inno, con il suo tipico stile. Ma gran parte degli spettatori non apprezzano questa sua rivisitazione. Il risultato? Una sorta di ‘embargo da parte delle radio americane, sulle quali piovono a ripetizione lettere di protesta da parte di migliaia di persone offese dal suo ‘oltraggio’.

José Feliciano a Sanremo

La carriera dell’artista subisce così un’improvvisa frenata. Ma José non è tipo da gettare la spugna. Si rituffa con entusiasmo negli ambienti più di nicchia, e nel 1971 partecipa anche al nostro Festival di Sanremo, con una canzone scritta da un suo amico, Jimmy Fontana, ovvero Che sarà, conosciuta anche come “Paese mio”, per le parole della prima strofa:

A Sanremo canta in abbinamento ai Ricchi e Poveri, ma la sua versione ottiene molto più successo. Torna sul palco dell’Ariston solo molti anni dopo, nel 1998, come ospite straniero. Nel 2012 rifà capolino a Sanremo, cantando proprio Che sarà in duetto con Arisa.

Cosa fa oggi José Feliciano? Continua a essere un punto di riferimento per la musica mondiale. Nel 2020 ha pubblicato con tantissimi amici una versione rivisitata di Feliz Navidad, la sua canzone natalizia diventata uno dei brani di maggior successo di sempre. Riascoltiamola:

La vita privata di José Feliciano: moglie e figli

José è stato sposato la prima volta con Janna. Un primo matrimonio non particolarmente fortunato e interrotto nel 1978. Nel 1982 il cantautore si è risposato con Susan Omillian, una studentessa d’arte conosciuta a Detroit nel 1971. Dalla loro relazione sono nati i suoi figli Melissa, Jonathan e Michael.

Sai che…

– José Feliciano è cieco per un glaucoma congenito.

– Non solo chitarrista, José è un polistrumentista, capace di suonare oltre 30 strumenti.

Santana ha definito José una delle tre persone al mondo cui deve un particolare ringraziamento.

– La sua canzone Angela è stata interpretata meravigliosamente anche da Mina.

– Su Instagram José Feliciano ha un account ufficiale da migliaia di follower.

FONTE FOTO: https://www.instagram.com/josefeliciano

TAG:
José Feliciano

ultimo aggiornamento: 27-11-2020


Chi è Myles Kennedy, la splendida voce degli Alter Bridge (e di Slash)

Chi è Jasmine Carrisi, la figlia di Al Bano giudice di The Voice Senior