Jean-Michel Jarre: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul compositore di Oxygène, artista da Guinness.

Se sei stato il primo artista occidentale a esibirsi nella Repubblica popolare cinese, non puoi essere un musicista qualunque. E Jean-Michel Jarre è tutto meno che un normale musicista. Compositore da record e Guinness, è entrato nella storia grazie a un grandissimo album negli anni Settanta, per poi potersi permettere, raggiunta la popolarità, anche qualche disco più sperimentale negli anni successi. Andiamo a scoprire alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Jean-Michel Jarre

Jean-Michel André Jarre è nato a Lione il 24 agosto 1948 sotto il segno della Vergine. Cresciuto con la madre dopo la separazione dei genitori, con il padre che parte per gli Stati Uniti quando ha cinque anni, deve molto ai suoi genitori: il padre, Maurice Jarre, era un compositore. La madre, France Pejot, era una sopravvissuta ai campi di concentramento.

Pianoforte
Fonte foto: https://pixabay.com/it/pianoforte-spartito-foglio-di-musica-1655558/

La sua è una famiglia di musicisti da parte di padre, e le sette note gli scorrono nel sangue. A cinque anni inizia a studiare pianoforte, non senza problemi, e crescendo si avvicina non solo alla musica classica, ma anche e soprattutto al jazz, che lo convince di una cosa: la musica deve essere descrittiva di per sé, senza testo e senza voce. Nel 1968 inizia a sperimentare con macchinari come tape loop e radio, e dopo qualche tempo viene introdotto al mondo dei sintetizzatori Moog modular, che diventerann o il suo pane quotidiano.

Debutta discograficamente nel 1965 e per circa sei anni si fa le ossa tra dischi di discreto successo. La vera svolta arriva con Oxygène, l’album del debutto internazionale, pubblicato nel 1976. Si tratta di un’opera che consiste di sei brani numerati come parti, con un largo uso di melodia e una strumentazione interamente analogica. Un capolavoro sperimentale rifiutato da molte case discografiche, ma finalmente pubblicato da Disques Dreyfus, una piccola etichetta che riesce a lanciare la musica di Jarre nell’Olimpo della musica internazionale. Ascoltiamone un estratto:

Da allora la sua carriera è stata un ininterrotto flusso di successi, da Equinoxe a Electronica, da Zoolook a Métamorphoses. Cosa fa oggi Jean-Michel Jarre? Continua a scrivere musica e ad esibirsi in diversi concerti, Covid permettendo.

La vita privata di Jean-Michel Jarre: moglie e figli

Jarre è stato sposato con Flore Guillard dal 20 gennaio 1975 al 1977. Un matrimonio non particolarmente fortunato. Ha conosciuto la seconda moglie, Charlotte Rampling, durante una festa a Saint-Tropez nel 1976. Il loro incontro è stato raccontato dallo stesso Jean-Michel. Conosceva Charlotte come attrice e ne era rimasto ammirato per il suo stile e la sua remota qualità. Quando la conobbe dal vivo, se ne innamorò subito, venendo ricambiato.

Entrambi già sposati, ottennero il divorzio e si sposarono, ottenendo la custodia dei rispettivi figli, Emilie e Barnaby. Solo negli anni successivi ebbero un altro figlio, David. Il matrimonio durò a lungo, fino a quando nel 1995 Jarre non venne ‘pizzicato’ dai paparazzi in atteggiamenti intimi con la sua segretaria. Charlotte chiese la separazione immediatamente.

Jarre si sposò nel 2005 per la terzza volta con Anne Parillaud. Anche questo matrimonio è fallito, con una separazione nel 2010. Non pago, il compositore si è sposato in segreto a metà maggio 2019 con l’attrice cinese Gong Li.

Sai che…

– Ha venduto oltre ottanta milioni di copie tra album e singoli.

– Jarre è stato il primo musicista occidentale a esibirsi nella Repubblica popolare cinese.

– Non solo musicista: è stato anche pittore.

– Occupa cinque posizioni su venti nel Guinness dei primati per la classifica dei più grandi concerti della storia.

– Uno degli artisti che più lo ha influenzato è Stravinskij.

– Su Instagram Jean-Michel Jarre ha un account ufficiale.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/pianoforte-spartito-foglio-di-musica-1655558/

TAG:
strillo

ultimo aggiornamento: 24-08-2021


Chi è Mannarino, uno dei cantautori romani più amati degli anni Duemila

Chi era Charlie Watts, il più sofisticato degli Stones