Janet Jackson, la popstar degli eccessi e delle polemiche

Janet Jackson: la carriera, la vita privata e le curiosità sulla sorella di Michael, una delle popstar più iconiche degli ultimi 30 anni.

Janet Jackson è una delle più grandi icone della musica americana. Un’artista capace di arrivare a numeri pazzeschi in termini di vendite e riconoscimenti grazie al suo coraggio e al suo carattere straordinario, a dispetto di un talento vocale limitato rispetto ad alcune rivali dei suoi anni d’oro.

Ma, si sa, la musica è emozione, e spesso non basta una bella voce per fare la storia. E altrettanto spesso una bella voce non è necessaria a rendere una canzone un capolavoro. Ripercorriamo insieme la carriera e la vita privata di Janet attraverso alcune curiosità.

Chi è Janet Jackson

Janet Damita Jo Jackson è nata a Gary, in Indiana, il 16 magio 1966 sotto il segno del Toro. Ultima dei nove figli di Joseh e Katherine, si è trasferita con il resto della famiglia in California nel 1969, grazie al successo dei fratelli, i Jackson 5.

Nel 1984 si è diplomata, ma la sua strada conduce obbligatoriamente nel mondo dello spettacolo. Con una famiglia come la sua, non può essere altrimenti.

Janet Jackson
FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JanetJackson

Dopo le prime esperienze come attrice, nei primi anni Ottanta Janet firma con la A&M Records e pubblica subito due album: Janet Jackson e Dream Street. Il successo stenta ad arrivare, secondo la giovane artista anche per via dell’eccessiva influenza del padre. Liberatasi dal giogo del genitore, nel 1986 dà alle stampe un altro album, Control, stavolta riuscendo a venire coinvolta nel processo creativo. E i risultato si vedono subito.

Con oltre 7 milioni di copie vendute, l’album diventa un successo clamoroso negli Stati Uniti, e permette a Janet di arrivare alla prima nomination ai Grammy. Secondo alcuni musicologi americani, con Control si sono poste le basi della nascita del cosiddetto contemporary R&B. Tra i singoli che hanno trascinato questo lavoro, va segnalata la ballata When I Think of You:

Sulla scia del successo precedente, con Janet Jackson’s Rhythm Nation 1814 Janet riesce a raggiungere anche una grande notorietà internazionale, con circa 18 milioni di copie vendute in tutto il mondo. Alla base del suo successo di critica, oltre che di pubblico, anche la presenza all’interno di questo disco di canzoni di argomento sociale, cosa rara in quegli anni per la musica commerciale.

Nel 1992 Janet firma per la Virgin e l’anno dopo pubblica il suo quinto album, janet, che ancora una volta supera il successo del precedente, con 22 numeri uno raggiunti in giro per il mondo. Da questo disco è stato estratto il famoso singolo That’s the Way Love Goes:

Gli anni Novanta proseguono sull’onda del successo, con una nomination agli Oscar per la Miglior canzone originale e con altri grandi album pubblicati. Grandissima eco ottiene nel maggio 1995 il singolo Scream cantato in coppia con il fratello Michael. Forse è questo l’apice del decennio per lei.

Gli anni Duemila si aprono con un celebre album, All for You, ma raggiungono il loro momento più chiacchierato con l’esibizione durante l’intervallo del Super Bowl XXXVIII. Nell’occasione, la cantante duetta con Justin Timberlake che, in chiusura dell’esibizione di Rock Your Body, le strappa una parte del corpetto scoprendole per alcuni secondi il seno.

L’episodio viene ribattezzato immediatamente Nipplegate e fa scalpore in tutto il mondo, con artisti che si dividono tra la critica e la strenua difesa nei confronti dell’artista.

Il decennio continua comunque sull’onda del successo, anche dopo il cambio di etichetta e il passaggio all’Island Records. Un momento drammatico per lei e la sua famiglia arriva nel 2009, con la morte del fratello Michael, ma Janet riesce a rialzare la testa e a rimettere in piedi la propria carriera fin da subito.

Cosa fa oggi Janet Jackson? Discograficamente è ferma Unbreakable del 2015, ma la sua carriera è tutto meno che finita. Nel 2018 ha lanciato un nuovo brano inedito, Made for Now, in collaborazione con Daddy Yankee.

La vita privata di Janet Jackson: marito e figli

Janet è stata sposata per ben tre volte. Il suo primo marito è stato il musicista James DeBarge, con cui ha convolato a nozze quando aveva 18 anni. La loro relazione coniugale è però durata meno di un anno.

Il secondo matrimonio è stato quello con il produttore René Elizondo, da cui si è separata nel 1999. Dopo una relazione con un altro producer, Jermaine Dupri, e tre anni da single, si è risposata nel 2012 con un milionario qatariota, Wissam Al Mana. Ma anche questo matrimonio non è durato molto, a causa dell’eccessivo controllo dell’uomo.

Nonostante il divorzio, ha fatto in tempo ad avere con Wissam il suo primo figlio, Eissa Al Mana, nato il 3 gennaio 2017.

Le curiosità sulla cantante

-Ha venduto oltre 160 milioni di album nel corso della sua carriera.

-Nel 2016 Billboard l’ha nominata la seconda artista nella classifica delle più importanti popstar dance club di tutti i tempi, dietro solo a Madonna.

-Il 30 marzo 2019 è stata introdotta nella Rock and Roll Hall of Fame. Non ha però voluto esibirsi durante la cerimonia per rispetto della memoria del fratello Michael, travolto dalle polemiche dopo l’uscita del documentario Leaving Neverland.

-Ha debuttato nel mondo dello spettacolo nel 1974.

-Insieme a Kim Fields è stata una delle prime bambine afroamericane a diventare protagonista in televisione con un ruolo che rompesse i soliti stereotipi.

-Nel 1993 è stata protagonista di una delle copertine più amate di Rolling Stone. Nella foto era immortalata con indosso solo un paio di jeans e con i seni coperti da due mani maschili. Successivamente, Janet ha raccontato che le mani che le coprivano il petto appartenevano all’allora marito René Elizondo.

-Su Instagram Janet Jackson ha un account ufficiale da oltre 3 milioni e mezzo di follower.

Di seguito il video di Scream, una delle canzoni di Janet Jackson più amate di sempre:

FONTE FOTO: https://www.facebook.com/JanetJackson

ultimo aggiornamento: 15-05-2019