Giorgio Zito Bennato: la carriera, la vita privata e tutte le curiosità sul fratello minore del Trio Bennato.

Giorgio Zito, il minore dei fratelli Bennato, è stata una figura di grande importanza nella storia del rock italiano e partenopeo. Membro del Trio Bennato da giovanissimo, si era fatto apprezzare nel corso della sua carriera sia da solista che da membro dei Demonilla in anni recenti, senza riuscire mai a raggiungere però i livelli di fama dei fratelli maggiori. Scopriamo insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi era Giorgio Zito: biografia e carriera

Giorgio Bennato, questo il vero nome di Giorgio Zito, nacque a Napoli il 4 ottobre 1949 sotto il segno della Bilancia. Figlio di Carlo Bennato e Adele Zito, crebbe con una grandissima passione per la musica, grazie anche all’esempio dei fratelli maggiore, Edoardo ed Eugenio. Proprio con loro due iniziò a suonare, come membro effettivo del Trio Bennato. In quel terzetto di grande talento, ma dal discreto successo, suonava il banjo e le percussioni.

Edoardo Bennato
Edoardo Bennato

Successivamente i due fratelli maggiori cominciarono a ingranare con le rispettive carriera e questo spinse la madre a insistere con Giorgio per far sì che continuasse anche lui il suo percorso nel mondo della musica.

Per cercare di assecondare il desiderio della madre, Bennato cominciò quindi a lavorare con Edoardo come tecnico del suono, ma partecipò anche alla registrazione di alcuni brani, tra cui Cantautore, presente nello storico album La torre di Babele.

La prima svolta della sua carriera arrivò verso la metà degli anni Settanta, quando formò prima la B. Band, poi i Diesel. Per non sfruttare la fama dei due fratelli, da questo periodo Giorgio decise di presentarsi sul palco con il cognome della madre. Nel 1980, dopo aver firmato un contratto con la Lupus, riuscì ad arrivare anche al Festival di Sanremo, presentando il brano Ma vai, vai!:

Fondò quindi con i fratelli le Edizioni musicali Cinquantacinque, e qualche anno dopo la Cheyenne Records. Per tutti gli anni Ottanta si occupò prevalentemente di comporre e produrre canzoni per alcuni degli artisti esordienti lanciati dalla sua etichetta.

In anni più recenti decise di rimettersi in gioco in prima persona, formando a Napoli un nuovo gruppo rock, i Demonilla. Con questa band incise due album, Evoluzione e In attesa di giudizio, gli ultimi due lavori della sua carriera.

Giorgio Zito: la morte

Giorgio è scomparso il 16 gennaio 2024. A confermarlo è stato Eugenio Bennato attraverso un post pubblicato su Facebook: “Addio Giorgio, il più piccolo dei tre, il più saggio dei tre“. A causare la sua scomparsa sarebbe stato un attacco di cuore,

Giorgio Zito: la discografia in studio

1980 – Un posto all’inferno
1981 – Avanti un altro
2007 – Evoluzione
2015 – In attesa di giudizio

La vita privata di Giorgio Zito: moglie e figli

Nel corso della sua esistenza, Giorgio si è sempre tenuto lontano dai riflettori del gossip. Non sappiamo se fosse sposato e avesse dei figli.

Leggi anche
Chi era Giorgio Zito, il fratello di Edoardo ed Eugenio Bennato

Sai che…

– Non sappiamo se Giorgio Zito Bennato avesse una malattia pregressa che ne ha causato la morte.

– Negli anni Ottanta partecipò anche al programma televisivo Napoli prima e dopo, collaborando con artisti del calibro di James Senese e Tullio De Piscopo.

– Nel 2017 il Trio Bennato si era riunito nel brano Domani, in collaborazione con Gino Magurno.

Riproduzione riservata © 2024 - NM

ultimo aggiornamento: 17 Gennaio 2024 14:41


Chi è Nahaze, la nuova cantante di Amici

Chi è Tyla, la cantante sudafricana grande protagonista ai Grammy