Chi è Emis Killa, il rapper di La mia malattia: vita priata e curiosità

Alla scoperta di Emis Killa, il ‘killer’ della Brianza

Emis Killa: la carriera, la vita privata e le curiosità sul rapper di Vimercate, ex coach del talent The Voice of Italy.

Emis Killa è da anni uno dei personaggi di punta della scena hip hop italiana. Arrivato al successo grazie al suo eccezionale talento nel freestyle, è riuscito a lanciare nel giro di circa cinque anni tante hit capaci di superare il milione di click, views e stream.

Andiamo a scoprire insieme alcune curiosità sulla sua carriera e la sua vita privata.

Chi è Emis Killa

Emiliano Rudolf Giambelli è nato a Vimercate, in provincia di Monza e Brianza, il 14 novembre 1989 sotto il segno dello Scorpione. Iscritto prima a un istituto tecnico, poi a uno alberghiero, non ha mai ottenuto il diploma, avendo deciso di rinunciare agli studi per lavorare già durante l’adolescenza.

Emis Killa
Emis Killa

Inizia fin da questi anni ad appassionarsi al mondo dell’hip hop e si mette in mostra con un grande talento nel freestyle, con il nome d’arte di Emilietto lo zarro. Nel 2007 decide di partecipare al contest Tecniche Perfette e per la prima volta adotta il nome con cui oggi lo conosciamo.

Dopo aver vinto anche questo prestigioso concorso, firma un contratto con un’etichetta indipendente, con cui pubblica i suoi primi lavori: Keta Music, Champagne e Spine e The Flow Clocker Vol. 1.

Nel 2011 approda alla Carosello. L’anno seguente è quello del debutto col suo primo vero album, L’erba cattiva, che si posiziona fin da subito al quinto posto nella classifica italiana. All’interno del disco figurano collaborazioni di prestigio come quelle con Fabri Fibra e Gué Pequeno. A trascinarlo verso il successo è soprattutto il secondo singolo, Parole di ghiaccio:

Nell’ottobre 2013 ha lanciato il suo secondo album, Mercurio. Stavolta riesce a debuttare al primo posto in classifica, confermandosi come uno dei rapper più amati d’Italia.

Tra i singoli più importanti di questo disco ricordiamo Essere umano, al quale ha partecipato anche Skin:

Dopo i successi in musica, nel 2016 ha intrapreso un’avventura televisiva come coach del talent The Voice of Italy, affiancato da Raffaella Carrà, Dolcenera e Max Pezzali. Al termine del programma ha pubblicato il terzo album, Terza stagione. Rispetto al precedente Emis lo descrive come un lavoro più crudo, con tematiche anchedelicate, come la dipendenza da alcol e droghe e lo stalking.

Il suo quarto e finora ultimo disco è invece Supereroe, uscito nel 2018. Da questo disco è stato estratto un singolo di grande successo: La mia malattia.

La vita privata di Emis Killa: moglie e figlio

Dal 2012 Emis Killa è fidanzato con una nota fashion blogger di origini francesi, Tiffany Fortini. La loro storia prosegue a gonfie vele, e il 17 agosto 2018 è stata anche impreziosita dall’arrivo di una prima figlia, Perla Blue.

Come padre Emis Killa ha dimostrato di sapersi mettere in gioco con grande maturità, e in diverse interviste ha affermato di essere felicissimo per la nascita della sua bambina.

Sai che…

-Emis Killa è alto 1 metro e 78.

-La madre, originaria di Palermo, ha lavorato come operaia metalmeccanica. Il padre era invece un pianista affetto da disturbo bipolare ed è scomparso a causa di un arresto cardiaco nel 2010.

-Ha lavorato come muratore durante l’adolescenza.

-Il soprannome Emis Killa deriva dalla sua precedente esperienza come graffitista. Emi era ovviamente il diminutivo di Emiliano, con la ‘s’ finale aggiunta perché suonava bene. Killa è invece il corrispettivo di ‘killer‘ nello slang americano. Emis si sentiva un ‘killa’ perché aveva vinto tutti i concorsi di freestyle cui aveva preso parte.

-È stato accusato di omofobia per alcuni versi presenti nei suoi lavori giovanili, ma il rapper ha sempre respinto tali illazioni.

-Su Instagram Emis Killa ha un account ufficiale da oltre 1 milione di follower.

Di seguito Tijuana, la canzone di Emis Killa per l’estate del 2019.

ultimo aggiornamento: 09-07-2019