Brian May immagina le cose che avrebbe potuto fare con Freddie Mercury e gli altri membri della band se le cose fossero andate diversamente.

Quest’anno ricorre il 50° anniversario dei Queen, una delle rock band più amate della Gran Bretagna. Il 2021 segna purtroppo anche i 30 anni dalla morte di Freddie Mercury. In una nuova intervista, Brian May ha condiviso i suoi pensieri sul cantante e come sarebbe stata la loro collaborazione nella band, qualora fosse ancora vivo e attivo in ambito musicale.

Freddie Mercury e Brian May dei Queen
Freddie Mercury e Brian May dei Queen

Brian May parla di Freddie Mercury a 30 anni dalla morte

Parlando con Simon Mayo a Greatest Hit Radio, Brian May ha detto: “Sono convinto che direbbe ancora di aver bisogno di pubblicare della roba da solista ma alla fine tornerebbe sempre a casa a fare ciò che facciamo“. E aggiunge: “La cosa divertente è che ho sempre di più la sensazione che, in un certo senso, Freddie sia ancora con noi. Forse sto diventando un po’ romantico ma Freddie fa parte di tutte le mie giornate“.

E avrebbe ancora detto ‘Oh, ho bisogno di fare le mie cose da solista’, ma sarebbe tornato dalla famiglia per fare quello che facciamo“. Il 73enne ha anche ammesso come Freddie abbia ancora un impatto duraturo su di lui ancora oggi. Il chitarrista dei Queen ha detto: “È sempre nei miei pensieri e posso sempre immaginare cosa direbbe in alcune situazioni, cosa penserebbe, se approverebbe o si farebbe una risata. Fa così parte dell’eredita che abbiamo creato insieme che sarà sempre così“.

Il ricordo e il lutto per un “membro della famiglia”

Anche se il chitarrista dei Queen sente davvero la mancanza del suo compagno di band, guarda indietro con affetto a tutto ciò che Freddie ha realizzato nella sua breve vita. Brian ha detto: “Non finisci mai di piangere se perdi un membro della famiglia e Freddie era un membro della famiglia. Ma arrivi al punto in cui sei in pace e pensi: ‘Mio Dio, il ragazzo ha avuto una vita fantastica‘”. “Abbiamo creato cose meravigliose insieme che rendono ancora felici le persone e c’è un’accettazione e una gioia che tutto sia successo. Che meraviglia che sia successo tutto“.

Il musicista, inoltre, ha parlato anche della riedizione per il 40° anniversario dell’album Greatest Hits. Sull’importanza di ascoltare gli album dei Queen in sequenza, Brian ha detto: “Ogni album che abbiamo mai realizzato, inclusi gli album di successo, abbiamo pensato che sì, le persone li avrebbero messi nei loro giradischi, come era all’epoca e li avrebbero ascoltato in sequenza“.

Express.co.uk ha chiesto al batterista dei Queen – Roger Taylor – se Freddie si sarebbe esibito con la band oggi ed è d’accordo con Brian. Roger ha detto che gli piace pensare che Freddie sarebbe ancora. Il batterista dei Queen ha aggiunto: “Sarebbe stato affascinante vedere, se fosse vissuto, cosa avremmo combinato“.

TAG:
Brian May

ultimo aggiornamento: 12-08-2021


La carriera dei Dire Straits in cinque capolavori

Bob Dylan, nuovo volume Bootleg Series: la data di uscita