Arrestato l’ex marito di Britney Spears: Jason Alexander è finito in manette per aver violato un ordine restrittivo.

Non c’è mai pace per Britney Spears! Ancora una volta la vita dell’ex principessa del pop è stata travolta da un problema di natura giudiziaria, anche se indirettamente. Il suo ex marito è finito in manette. Non Kevin Federline, ma Jason Alexander. Dallo scorso 30 dicembre, l’uomo è stato arrestato a Franklin in Tennessee, con accuse aggravate, e adesso è detenuto nella prigione della contea di Williamson. Le accuse sono gravi nei suoi confronti e per il momento non sono arrivate commenti ufficiali da parte dell’ex moglie.

Britney Spears
Britney Spears

Britney Spears, arrestato l’ex marito: il motivo

A quanto pare, il 40enne sarebbe stato posto agli arresti per aver violato un ordine restrittivo e aver stalkerato in maniera grave una donna. Non si tratta tra l’altro del primo problema con la legge per Alexander, che aveva iniziato il 2021 con un arresto per guida in stato di ebrezza e possesso di sostanze illecite. Tra l’altro, era stato anche uno dei protagonisti principali della rivolta di Capitol Hill che nel gennaio 2021 mandò nel caos il Campidoglio, a causa della vittoria di Joe Biden nelle elezioni presidenziali ai danni di Donald Trump.

Il matrimonio tra Britney Spears e Jason Alexander

Va sottolineato, comunque, che da anni ormai Britney e Jason non hanno più alcun tipo di rapporto. I due si erano sposati nel 2004 dopo una lunga storia d’amore giovanile. Lui era infatti uno degli amici d’infanzia più cari della cantante che, in un momento di debolezza, si era lasciata trasportare fino a dar vita a un matrimonio lampo a Las Vegas. Dopo 55 ore, arrivò l’inevitabile divorzio, arrivato ufficialmente a pochi giorni dal secondo matrimonio, questo vero, della popstar con il ballerino Kevin Federline.

Riproduzione riservata © 2022 - NM

ultimo aggiornamento: 05-01-2022


Jason Derulo perde la testa: rissa in un hotel di Los Angeles

Cantante ricoverato per Covid: “Sto male, pregate per me”