Adele confessa: “Combatto contro la depressione da anni”

Perché i Green Day si chiamano così?

Adele è una delle cantanti di maggior successo al mondo, eppure anche nella sua vita c’è l’ombra della depressione.

In un’intervista a cuore aperto rilasciata da Adele a Vanity Fair, la cantante si è lasciata andare e ha parlato di un problema che sta cercando di superare da tempo.
La cantante inglese, oggi un’icona della musica mondiale e con tanti premi vinti, soffre da quando era bambina di una forma di depressione: vi entra e vi esce facilmente, e questo le sta condizionando molto la vita.

Tutto cominciò a 10 anni

La cantante di 28 anni, vincitrice persino di un premio Oscar grazie a “Skyfall”, ha raccontato:

“Sono predisposta alla depressione. Posso entrarci e uscirci molto semplicemente. Tutto cominciò con la morte di mio nonno, quando avevo 10 anni e sebbene non abbia avuto pensieri suicidi, sono stata un bel po’ in terapia”.

Per fortuna, con il tempo e con le cure necessarie, Adele si è ripresa. La sua vita è andata avanti ed è anche riuscita ad arrivare all’incredibile successo che tuttora la accompagna.
Nella sua vita è poi arrivato Simon Konecki, attuale compagno, da cui ha avuto il figlioletto Angelo James. Ma anche quello è stato un periodo difficile per lei:

“Non avevo più avuto quei sintomi fino alla nascita di mio figlio, riprendendosi sotto forma di depressione post parto. È stato molto brutto e mi ha spaventata, la mia conoscenza del post parto è che non vuoi stare con il bambino, hai paura di potergli fare male, che non stia facendo un buon lavoro, ero ossessionata, mi sentivo inadeguata, mi sentivo come se avessi preso la peggiore decisione della mia vita”.

La paura di sentirsi una cattiva madre

Adele ha confessato che all’inizio aveva timore di parlare con qualcuno di quello che provava. Poi, con il tempo, si è ritrovata a confrontarsi con altre mamme nella stessa situazione.

“Quattro mie amiche con figli la pensavano allo stesso modo, ma tutte erano in imbarazzo a parlarne. Avevano paura di sentirsi cattive madri. E invece no: darti del tempo migliore rende una mamma migliore”.

Fonte foto: Facebook Adele

Se ti è piaciuta la notizia, condividila sui social!

ultimo aggiornamento: 02-11-2016

Caterina Saracino

Per favore attiva Java Script[ ? ]